Continua fino al 29 ottobre allo Spazio Oberdan di Milano l’omaggio a Jeanne Moreau

Un omaggio in undici grandi film a Jeanne Moreau, scomparsa il 31 luglio 2017. Donna dal fascino irresistibile, dallo sguardo a un tempo timido e sfrontato, appassionato e malinconico, Jeanne Moreau ha incarnato un ideale di femminilità straordinariamente moderna, dando vita a personaggi complessi, ambigui, tormentati, sintetizzati nella figura di Catherine di Jules e Jim.

Musa della Nouvelle Vague, soprattutto di François Truffaut e Louis Malle, ha lavorato con altri fra i più grandi registi della storia del cinema, da Luis Buñuel a Orson Welles, da Joseph Losey a Michelangelo Antonioni e Jacques Demy, apparendo nel corso della sua carriera in oltre cento film.

20 MINUTI A PROPOSITO DI…
Prima della proiezione di Ascensore per il patibolo di Louis Malle del 28 settembre ore 21.15, approfondimento sull’arte di Jeanne Moreau a cura di Luigi Boledi, Archivista Fondazione Cineteca Italiana.

 

Rispondi