Teatro Leonardo: La Merda, uno spettacolo che parla sulla condizione della donna

l’1 e 2 febbraio 2018 sul palco del Teatro Leonardo di Milano, sarà in scena lo spettacolo La Merda di Cristian Ceresoli, con Silvia Gallerano. 

L’opera tratta della condizione della donna tramite una bulimica e rivoltante confidenza pubblica di una “giovane” donna “brutta” che tenta con ostinazione, resistenza e coraggio, di aprirsi un varco nella società delle Cosce e delle Libertà. L’interprete, nuda, sotto una luce stretta e fredda, sta su un piedistallo, tiene il microfono tra le mani, mugugna l’inno nazionale e poi dà sfogo al proprio flusso interiore. Insegue il suo obiettivo con seriosa ferocia da belva e lucida determinazione assassina. Spesso emergono dalla partitura letteraria delle maschere vocali o personaggi che prendono possesso della sua voce.

Si tratta dell’opera di Cristian Ceresoli con Silvia Gallerano che ha scioccato e meravigliato il pubblico e la critica al Fringe Festival di Edimburgo nel 2012 e che torna a grande richiesta in tour. Giunta al suo sesto anno di tour, La Merda  ha sconvolto e conquistato il pubblico e la critica vincendo, tra gli altri, il Fringe First Award for Writing Excellence per la scrittura assegnato a Cristian Ceresoli (primo autore italiano a ricevere questo premio), il The Stage Award for Acting Excellence per l’interpretazione a Silvia Gallerano (prima attrice italiana a ottenere questo riconoscimento) e l’Arches Brick Award for Emerging Art. Link video:

Inoltre ti faccio presente che la protagonista Silvia Gallerano (definita «una assoluta scoperta per il cinema» secondo Marco Giusti a Stracult) è Betta in Riccardo va all’inferno” di Roberta Torre, mentre lavora in altri film in uscita nelle sale: Ride di Valerio Mastandrea e Nome di donna di Marco Tullio Giordana. In passato ha lavorato con Silvio Soldini, Marina Spada e Laura Morante.

Lo spettacolo è anche un successo editoriale:
BOOKS 1: http://oberonbooks.com/the-shit
BOOKS 2: http://www.galluccihd.com/index.php?c=scheda_bibliografica&id=665

 

 

Rispondi