Dal 2 al 4 marzo proiettati in Laserdisc al MIC di Milano 10 rarissimi film donati da Paolo Limiti

Dal 2 al 4 marzo, nell’ambito della sezione Museo Segreto dell’evento Museo City promosso dal Comune di Milano, il MIC – Museo Interattivo del Cinema propone una rassegna cinematografica di film proiettati in supporto Laserdisc provenienti dalla collezione donata nel 2016 alla Cineteca dall’autore e conduttore televisivo Paolo Limiti, grande appassionato di questa tecnologia.

Il Laserdisc, nato verso la fine degli anni Settanta, è il primo standard di videoregistrazione su disco ottico. Consiste in un disco di materiali plastici simili a quelli di un CD o DVD che ha la capacità di contenere circa 60 minuti di video per lato, più due tracce audio digitali o analogiche. Per molti anni è stato la frontiera delle nuove tecnologie in quanto era considerato il miglior formato audio/video, dotato di una proiezione video di ottima qualità e di un audio prima analogico poi digitale, anche con colonna sonora Dolby Digital. Tuttavia, dopo una grande diffusione negli anni Ottanta, il costo elevato e l’uscita sul mercato del più versatile ed economico DVD, comportano, negli anni Novanta, il progressivo declino della tecnologia del Laserdisc.

Con l’occasione il MIC propone al pubblico la possibilità di fruire in sala di una tecnologia scomparsa, sia per il supporto, che per il dispositivo di proiezione, in quanto per proiettare un laserdisc è necessario avere un proiettore specifico ormai fuori produzione.

I film proiettati, selezionati da un lotto di oltre 500 Laserdisc, verteranno soprattutto su classici e musical americani, in cui le qualità di questa tecnologia hanno la migliore resa, come Judy Garland and Friends (1963), uno speciale concerto con protagonista la diva di Hollywood e due guest star, Barbra Streisand e Liza Minnelli; il muto Love (Anna Karenina) (1927), tratto dall’omonimo romanzo di Lev Tolstoj e interpretato da Greta Grabo; l’antologia Busby Berkeley’s Musical, dedicata alle spettacolari coreografia dirette dal coreografo e regista dei celebri musical hollywoodiani degli anni Trenta e Quaranta; in calendario, poi, anche il capolavoro in stop motion ideato e prodotto d a Tim Burton e diretto da Henry Selick, The Nightmare Before Christmas (1993) e Fuoco cammina con me (1992), il prequel della serie di culto I segreti di Twin Peaks del 1990, scritto da David Lynch e Mark Frost e in parte tratto da Il diario di Laura Palmer di Jennifer Lynch.

Tutto questo grazie alla straordinaria donazione di Paolo Limiti, autore sensibile e spirito brillante, che oltre appunto ai Laserdisc ha donato alla Cineteca oltre 2000 libri, consultabili presso la Biblioteca di Morando di via Tofane 49. Una collezione eccezionale dove è possibile trovare oltre cento libri dedicati alla intramontabile diva Marilyn Monroe, alla censura nel cinema, ai generi cinematografici (in particolare al genere horror e noir), ma anche libri di letteratura popolare e cine-romanzi e molte altre rarità collezionate durante i suoi tanti viaggi negli USA.

Venerdì 2 marzo alle ore 20.30 da non perdere l’incontro a cura di Matteo Pavesi, direttore della Cineteca, Carlo Cinque, manager artistico, e Maurizio Porro, giornalista e critico cinematografico, dedicato alle tecnologie cinematografiche cadute in disuso, dal VHS, al Beta passando per il Laserdisc.

L’incontro sarà l’occasione per mostrare al pubblico le differenze fra questi formati nell’ambito della proiezione ma, soprattutto, sarà un momento prezioso per ricordare il carissimo amico Paolo Limiti.

L’incontro è ad ingresso libero con prenotazione allo 0287242114 in giorni e orari d’ufficio.


 

 

Rispondi