Stefano Chiodaroli, comico e non solo, si racconta al pubblico di Zelig

Il Chioda”, come amichevolmente viene chiamato dai suoi amici di merenda, si è totalmente concesso al pubblico dello Zelig, si è liberato dai panni di tutti i suoi tanti personaggi che la sua lunga carriera ha visto creare e ha rivissuto tutte le vicissitudini proposte dal simpaticamente pungente, Giancarlo Bozzo.

Il programma, in onda su Zelig TV sul canale 63 in streaming, registrato in un ambiente così storico ed accogliente, dove si può comodamente gustare una bevanda e mangiare un buon panino col menù che ricorda tutta la storia dei comici italiani più famosi, il format “Stars”, riesce a metterti a tuo agio, ma soprattutto, permette al pubblico di conoscere veramente le sfaccettature di una crescita non solo professionale di un artista. Metodo arcaico ma funzionale, quella dell’intervista, che però fatta a dei front-man della risata a cui ogni tanto la voce passa da imponenti versi, a sfumati tremolì vocali dettati dai ricordi, riesce a regalare un’altalenarsi di emozioni, e quindi, vero spettacolo.

Il racconto di Stefano Chiodaroli, parte proprio dalle origini varesotte, comincia come mangiafuoco, acrobata di strada, attore in compagnie amatoriali; la prima messinscena e’ del 1983 aggregato alla compagnia TRIOPASTELLO. DIPLOMATO nel 1990 alla scuola del Teatro del Mimodramma Arsenale. Partecipa ai festival di teatro di Arcangelo in Russia e di Lepujenvelaj in Francia con i Taxibliss88. Nel 1995 ricomincia l’attivita’ di palco dapprima con la scrittura e poi associandosi al trio Ottomani, che ha vita breve. 1997, di nuovo solo un assidua frequentazione del Circolone di Legnano e nel marzo 1998 nasce il personaggio del panettiere. E’ il personaggio che permette a Stefano di accedere alla ribalta delle tv nazionali in trasmissioni come zelig facciamo cabaret del 1999, Convention a colori nel 2002 e di COLORADO CAFE’ programma comico di Italia1, di Diego Abatantuono. Stefano Chiodaroli ha inoltre creato altri personaggi TEMPESTA ORMONALE (un semidio celtico che lo conduce nel programma comico di rai 2 BULLDOZER), e poi ancora altri energetici, folli, surreali come il mago abatjour, ornello l’ex fotomodello e brian trombettista jazz.

Stefano Chiodaroli interpreta Mariano, ladro di macchine e picchiatore dal cuore d’oro, nella sitcom “Belli dentro” in onda su Canale 5. Nell’inverno 2006/2007 partecipa alla trasmissione “stiamo lavorando per noi” di Cocchi e Renato. Nel 2007 ha partecipato come conduttore a Strangers in The Night (comici stranieri allo Zelig) in onda sulla tv Svizzera italiana Nella primavera del 2008 è cooprotagonista insieme a Luca Laurenti dell sit-com “DON LUCA C’è” dove interpreta il ruolo di Angelo, il barista play boy del paese Sempre nel 2008 ha partecipato a Comicittà, su Comedy Central Nel 2009 ha partecipato al programma quorck in onda su LA7 Nel 2010/2011 partecipa a Saturday Night LIve italiano su Italia 1.

Nel 2012 ha partecipato a due commedie cinematografiche OUTING con M.ghini e N.vaporidis e il Vedovo con F.de luigi e L.litizzetto. Nella stagione teatrale 2014/15 e’ protagonista insieme a Lucia Vasini e Jessika Polsky della commedia francese” il clan delle divorziate”, grande successo in Francia ed in cartellone per due mesi al Teatro San Babila di Milano. Nel 2014 partecipa al film” Solo per il Week end, in gara al Toronto film festival” e nel 2015 a ” On AIR” film sulla vita avventurosa del DJ Marco Mazzoli di radio 105. Nell’inverno del 2017 Stefano torna a recitare nella commedia francese “Il Clan delle Divorziate” in cartellone al Teatro Leonardo di Milano,in questo divertente lavoro Stefano indossa i panni femminili della prorompente protagonista di questa piece. Interprete nell’inizio dell’autunno 2017 della commedia di Alessandro Betti e Paola Galassi: Jena Ridens in cartellone al Teatro Martinitt di Milano.

Una delle tante sorprese della serata è stata la presenza di Pasquale Marrazzo per raccontare le emozioni vissute sul set per girare la pellicola “Devi dirlo pianissimo” raffinato lavoro del regista napoletano di cui Stefano e ‘ uno degli attori principali.

Questo è quello che di professionale abbiamo rivissuto in platea, ridendo e gustandoci alcune interpretazioni live dei più significativi personaggi e di curiosità da backstage che solo il fortunato pubblico dello Zelig potrà conoscere. Ma c’è una sensazione che ha prevalso nella serata vissuta in viale Monza 140, ed è stata l’UMANITA’ che si è notata in tante sfaccettature del carattere del “Chioda”, quando si alzava alle prime ore dell’alba per andare a scaricare furgoni alimentari, quando raccontava dei km fatti in auto e delle multe prese, nel cimentarsi sempre in sfide sempre più stimolanti, ma soprattutto, quando è entrato in scena Marco Della Noce, amico di Stefano, in maniera scoppiettante ha dato la sua solita verve comica, facendo una sfilza di battute da knock-out e dimostrando che è ritornato più in forma che mai, ma comunque ha voluto specificare quanto Stefano e Francesco Rizzuto siano stati vicini a lui, già a solo un’ora dallo sfogo social del suo momento non proprio facile, andando subito da lui e mettendosi a disposizione. Ecco tanta umanità e spettacolo, questo è stato “Stars”, che ritornerà per altre tre date con nomi illustri come:


*GENE GNOCCHI – giovedì 7 Febbraio
*TEO TEOCOLI – mercoledì 20 Marzo
*NINO FORMICOLA- lunedì 25 Marzo

Scoprire le tappe fondamentali della loro carriera e come sono nati i personaggi o monologhi più conosciuti, con la loro esilarante improvvisazione, non sarà per nulla male, stay-yuned!

 

Rispondi