Grande successo il recital di Walter di Gemma dedicato agli 80 anni di Giorgio Gaber

Lo scorso 25 gennaio all’EcoTeatro di Milano  si è registrato il sold out per la serata omaggio che Walter Di Gemma ha voluto dedicare a Giorgio Gaber  nel suo 80esimo.

Diversi i momenti di emozioni nell’ascoltare le più  belle canzoni del grande poeta milanese, intervallate  dal alcuni nonologhi del repertorio Gaber-Luporini.

Walter Di Gemma lo ha fatto con grande rispetto confermando ancora una volta di essere uno dei migliori interpreti in assoluto di Gaber. A tratti, complice la penombra del gioco di luce, si aveva la sensazione che fosse proprio Gaber sul palco, tanto era forte la caratterizzazione che Walter di Gemma ha saputo dare.


L’esecuzione del brano “Io se fossi Dio“, uno dei più belli del rimpianto Gaber, e forse poco eseguito,  che il carisma di Walter di Gemma ha saputo rendere ancora più intenso emozionando i presenti tanta la forza delle parole espresse.

Tanti i momenti in cui il pubblico, di tutte le età, si lasciava trascinare a ripetere a ritmo le più note canzoni che poi applaudiva. Copiosi e lunghi gli applausi e quasi una standig ovation finale, riservata al bravo e talentuoso cantautore milanese. Ad applaudirlo anche Massimo Moratti e la sua signora, che  non ha fatto mistero si essere un suo estimatore.

Finendo la serata rimaneva un pò di nostalgia e la sensazione che tutto dovesse ricominciare, perchè l’atmosfera che si era creata è stata veramente profonda: tutto merito dell’indimenticabile Gaber certo, ma anche dovuto alla delicatezza con cui Waler Di Gema si pone col pubblico che come in un crescendo lo fa entusiasmare facendolo sognare.

Nell’attesa di rivederlo ancora in scena  potete seguire Walter Di Gemma nella sua trasmissione “Cantalombardia” al fianco di Sabrina Musiani, in assoluto il format di Antenna3 più seguito dedicato alla canzone lombarda.

Info sul teatro:

L’ex Teatro di Milano – Cinema Orione cambia gestione e diventa “EcoTeatro” la prima sala milanese che offre servizi culturali nel rispetto dell’ambiente e della qualità della vita: elettricità da fonti rinnovabili, risparmio energetico, materiali riciclati, raccolta differenziata e parte dell’incasso destinata alla piantumazione di nuovi alberi per compensare l’anidride carbonica prodotta dall’attività. Una scelta innovativa e responsabile quella del nuovo gestore, l’ente no profit “Muse Solidali Cooperativa Impresa Sociale”, che rende la città di Milano ancora più smart e internazionale.

 

Rispondi