Fame – Saranno Famosi, un musical evergreen al Teatro San Babila fino al 14 aprile

Fame – Saranno Famosi è uno dei musical più famosi e più visti al mondo,  il cui titolo è sempre considerato un evergreen per eccellenza. Lo scorso 8 marzo  ha debuttato al Teatro San Babila di Milano e ve lo avevamo già annunciato nel nostro articolo di presentazione a cui vi rimandiamo.

Noi lo abbiamo visto per voi con molto piacere, sia per lo spettacolo in se stesso che per il fatto  che andasse in scena su un palco, dove da un pò non si vedevano musical di un certo livello e ora, grazie al suo direttore  artistico  Marco Vaccari, che è anche nel cast, questo si sta avverando e si spera che sia il primo di una lunga serie, perchè un teatro storico e centrale come il San Babila, pù essere l’anello di congiunzione per avvicinare tanti che, pur non  essendo degli “sfegatati” del genere musical, si lascerebbero comunque coinvolgere ma si frenano perchè solitamente i teatri ad essi dedicati sono ubicati nelle periferie, fuori dal centro cittadino, anche se si dice corrisponda al centro della città metropolitana.

Questo teatro ha la particolarità di avere platea e galleria conformati in modo tale da essere molto prossimi al palcoscenico che diventa di conseguenza molto più immersivo nello spettacolo e si può vivere, quasi come se si fosse sul palco.

Tutti ricordano il musical di successo internazionale – Fame – Saranno Famosi  quale fenomeno intramontabile della cultura pop, tratto dal film  e la successiva, indimenticabile, serie tv. In Italia ha debuttato per la prima volta nel 2003.

Fame, com’è noto  racconta la vita degli allievi e gli insegnanti dell’esclusiva High School of the Performing Arts di New York, dove un gruppo di ragazzi spinti dalla passione partecipano al bando per essere ammessi al fine di prepararsi per il mondo dello spettacolo.

Nella realtà questo accade in tutte le generazioni e ancora oggi sono tanti i giovani che si spingono a fare scelte simili, a volte per passione, a volte solo per la voglia di apparire che sta contagiando i giovani dei nostri  tempi, che spesso si affidano ai talent show: sicuramente il modo più sbagliato per prepararsi, se poi non si è convinti di studiare e ancora studiare per raggiungere la professionalità richiesta ad un performer.

Lo stesso regista Federico Bellone, oggi  a soli 35 anni è un affermato regista a livello internazionale. Lui, fin da ragazzino, era stato attratto dal mondo dello spettacolo e lo ha ricordato in occasione della conferenza stampa, raccontando che proprio in questo teatro, quando aveva 13 anni aveva assistito ad uno spettacolo  di Arturo Brachetti che interpretava Fregoli con la regia di Saverio Marconi.

Ironia della sorte,  Andrea Agostini, che oggi è il suo produttore insieme alla moglie Moira Piazza,  era una delle maschere. Questa è la prova che la passione, la costanza e lo studio premia e porta lontani.

Ma in questo spettacolo il cast è veramente eccezionale e di indiscusso valore e  tutti hanno a loro attivo esperienze importanti nel mondo del musical e ogni singolo elemento, inteso come appartenente al cast, durante lo spettacolo trasmette una grande energia e una quantità di emozioni, difficilmente descrivibili a parole.

Per ricordare a chi legge chi sono e cosa hanno fatto ultimamente ne facciamo una panoramica:
Luca Giacomelli Ferrarini (Mercuzio in “Romeo e Giulietta”), Giulia Fabbri (Mary Poppins in “Mary Poppins”), Simona Di Stefano (Maddalena in “Jesus Christ Superstar”), Francesca Taverni (Mrs. Goodman in “Next To Normal”), Simona Samarelli (Ulla in “The Producers”), Gipeto (Merlino in “Excalibur”), Tiziano Edini (Adam in “An American in Paris”), Michelle Perera (da “X-Factor” Germania), Marta Melchiorre (Lise in “An American in Paris”), Roberto Tarsi (David in “Newsies”), Beatrice Baldaccini (Ariel in “Footloose”), Rodolfo Ciulla (Neil in “Dirty Dancing”), Giovanni Abbracciavento (Razzo in “Newsies”), Monica Ruggeri (Linda Manero ne “La febbre del sabato sera”), Davide Sammartano (Bert in “Mary Poppins”), Axel Ahonoukoun (”Men in Italy”) e Matilde Pellegri (vista in Mary Poppins).

La regia, come detto è  di Federico Bellone ma per questo allestimento è stata riprodotta da Giuseppe Musmarra, mentre Gail Richardson (“We Will Rock You” dei Queen) firma le coreografie.

Ma se tutti sono bravi e talentuosi, alcuni meritano una doverosa menzione perchè si distinguono per la recitazione, la voce o per il ballo, oppure per tutte e tre le discipline. Questi, senza alcun ordine di merito:
Francesca Taverni, Beatrice Baldaccini, Simona Samarelli, Michelle Perera, Marta Melchiorre, per la parte femminile, mentre per la parte maschile Luca Giacomelli Ferrarini, Giovanni Abbracciavento, Rodolfo Ciulla.

(piccolo frammento dello spettacolo)

 

Teatro San Babila di Milano
Fame: Saranno Famosi
orari: dal martedì al venerdì alle ore 20.30;
sabato alle ore 15.30 e alle ore 20.30;
domenica alle ore 15.30 e alle ore 19.00.
Prezzi Biglietti:
poltronissima 39 euro (venerdì, sabato sera e domenica pomeriggio 44 euro); prima poltrona 34 euro (venerdì, sabato sera e domenica pomeriggio 39 euro); seconda poltrona 24 euro (venerdì, sabato sera e domenica pomeriggio 29 euro).
Acquistabili online su TicketOne

 

Rispondi