Una difficile operazione al teatro Martinitt di Milano, fino al al 31 marzo

Una difficile operazione nel reparto di ortopedia dell’ospedale di Roma. Anno 1990, giorno della semifinale di italia – Argentina dei Mondiali di calcio. Massimo, grazie ad una raccomandazione, riesce a farsi ricoverare nel reparto. Deve sottoporsi ad un intervento al ginocchio, altrimenti non potrà giocare più a calcio. Il giovane ragazzo non sarà solo: a fargli compagnia sarà il buon Gigi, veterano del reparto, degente e con le gambe fuori uso.

Tra entusiasmo e tristezza Gigi metterà in guardia Massimo, interpretando da Nicolas Vaporidis, sulla malasanità del reparto.

Lo spettacolo è scritto e diretto da Stefano Reali, presentato da produzione Ginevra Media Prod, restituisce al pubblico una dura riflessione sul sistema della sanità italiana.

L’amara riflessione unita alle fragilità umane provoca un senso di straniamento, così al problema già esistente si aggiungono intrighi, favoritismi, complotti e inganni.

Tutta la vicenda si svolge in una stanza di ospedale, una triste stanza di ospedale, che prende vita grazie ai discorsi accesi dei personaggi.

Una risata leggera ma che nasconde una dura verità: la triste, a volte, drammatica situazione della sanità Italiana.

Una commedia che fa esplodere le umane speranze, debolezze e fragilità.

Sul palco un cast di validi attori: Antonio Catania, Nicolas Vaporidis, Giorgio Gobbi, Gabriella Silvestri, Marco Giustin.

 

Info e prenotazioni:
TEATRO/CINEMA MARTINITT
Via Pitteri 58, Milano – Tel. 02 36.58.00.10  – Parcheggio gratuito.

Orario spettacoli giovedì-sabato ore 21, domenica ore 18. Il sabato anche alle 17.30.

Biglietteria: lunedì 17.30-20, martedì-sabato 10-20, domenica 14-20. Ingresso: 24 euro spettacoli Fuoriclasse, 26 euro spettacoli Campioni. Abbonamenti a partire da 62 euro.

 

Rispondi