Tempo di premi e riconoscimenti per il Presidente del Municipio 9 Giuseppe Lardieri

Il primo degli eventi è avvenuto ieri 7 aprile 2019, in cui Giuseppe Lardieri, presidente del Municipio 9 di Milano, ha ricevuto come premio un’esclusiva opera artistica nel corso di un altrettanto esclusivo incontro culturale avvenuto nell’atelier dell’artista Enrico Nicodemo in arte Demò, sito in via Copernico 22 a Milano, dove erano convenuti importanti ospiti in occasione della presentazione ufficiale della sua ultima opera titolata “Unico”, in attesa di partire per gli Emirati Arabi in quanto commissionata da un ricco sceicco.

La prestigiosa opera, realizzata su plexiglass con particolari resine colorate, su cui erano applicate un gran numero di pietre preziose (diamanti, rubini, zaffiri, smeraldi e acquemarine) per oltre mille carati,  che le conferivano un ingente valore.

Proprio per questo motivo è stato trasferita in via Copernico all’ultimo momento e sotto scorta, per poi  andare  a chi l’aveva commissionata.

Tra gli ospiti istituzionali intervenuti: Jacques Israel Nectaire, Patriarca Ortodosso delle Chiese d’Asia, Africa ed Europa; dalla Francia Patrick Negre, Generale d’Armée de Terre; dalla Romania, Bartolomeu Constantin Savoiu, General of the Romanian Land Forces; da Ginevra il dottor Stephan Delekian, presidente della Cour Internationale de Mediation et d’Arbitrage; Cristophe Magnino, Capitano della Guardia Repubblicana, responsabile e Capo Cerimoniale di tutte le decorazioni per l’Eliseo, Consigliere del principe Alberto di Monaco e direttore generale del Cerimoniale per le Decorazioni presso la Gendarmeria di Monaco; la signora Maria Rosa Codetta Raitieri, conduttrice del Museo dell’arte dell’oro, CORAMA, di Valenza Po.

Assente per motivi legati al protocollo di sicurezza, la figlia dell’ex presidente francese Chirac, Ahn Dao Traxel, Presidentessa dell’associazione Etoile Europeenne du Devouement Civile et Militaire, che avrebbe dovuto sollevare il telo durante la cerimonia di presentazione della preziosa opera.

Tra gli altri ospiti il pluricampione del mondo di sport estremi, Modestino Preziosi presente ieri in città anche per Milano City Marathon nella quale correva con la T-shirt riportante il logo del Municipio 9 di Milano e dell’Istituto Mario Negri, a sostegno del progetto di ricerca sui farmaci antirigetto nei trapianti d’organo.

Numerosi pure gli ospiti del mondo dell’arte, tra cui i critico d’arte, maestro Giuseppe Cascella. Ma non sono mancati alcuni ospiti che hanno allietato la serata con intermezzi musicali, tra cui il cantante lirico Rodolfo Maria Gordini,  al quale si sono uniti la cantante Yulia Vyshnyvyetzca, Massimo Guidi  e la giovane Alessia Colombo, che hanno eseguito diversi brani cantati.

E’ seguito un elegante cocktail party offerto a tutti gli ospiti intervenuti.

Questa mattina 8 aprile 2019 invece, presso la sede del Municipio 9, Il presidente Giuseppe Lardieri, con un’apposita cerimonia, ha ricevuto dalle mani del pluricampione Modestino Preziosi, in sostituzione della predetta Ahn Dao Traxel, Presidentessa dell’associazione Etoile Europeenne du Devouement Civile et Militaire, la Croce d’onore della Polizia Europea e della medaglia al valore civile concessa dalla Nato, attraverso l’Associazione vittime della Normandia, per il costante impegno sul territorio e per l’ambiente.

Questa associazione è nata per non dimenticare le Forze alleate sbarcate sulla spiaggia che chiamano Omaha Beach liberarono l’Europa il 6 giugno del 1944, dove sono state erette delle stele che si ergono nel cielo francese sui cui sono impressi tutti i nomi delle vittime e accanto alla quali svettano le le bandiere di diverse nazioni.

Nella stessa cerimomia il presidente Lardieri, oltre alle due decorazioni ha anche ricevuto una speciale pergamena con la benedizione apostolica del Patriarca Ortodosso delle Chiese d’Asia, Africa ed Europa, Jacques Israel Nectaire, perché possa continuare la sua attività di amministratore pubblico con rettitudine e saggezza derivanti dall’amore di Dio per il prossimo.

Nell’occasione il presidente Giuseppe Lardieri, comprensibilmente emozionato, ha precisato di voler condividere i riconoscimenti ottenuti con i suoi collaboratori del Municipio 9 e che troverà un posto nel suo ufficio per esporre gli attestati e l’opera artistica ricevuta in dono come segno di amicizia e collaborazione attraverso la sua costante presenza in ogni attività, culturale e artistica che si svolge nel territorio del Municipio 9, dove amministra con dedizione e impegno.

Analoghi riconoscimenti erano stati conferiti a Enrico Nicodemo (Demò), Alberto Pastori, Nicola Vicale, Vincenzo Carone.

Purtroppo l’assenza della signora Ahn Dao Traxel (figlia dell’ex presidente chirac), ha fatto rinviare, a data da destinarsi, la cerimonia ufficiale per il riconoscimento dell’onorificenza al Municipio 9.

Sono stati attimi di emozione sia per il presidente Lardieri che per gli altri premiati presenti, che sono stati applauditi dagli intervenuti alla cerimonia che si è conclusa poco prima di mezzogiorno.

 

Rispondi