I Pomeriggi Musicali, giovedì 17 ottobre inaugurano la 75^ Stagione Sinfonica

Giovedì 17 ottobre alle ore 20:00 e sabato 19 ottobre alle ore 17:00 debutta presso il Teatro Dal Verme la 75ª Stagione Sinfonica dell’Orchestra I Pomeriggi Musicali dal titolo Anniversari. Per una coincidenza tanto fortunata quanto piacevole, il settantacinquesimo dei Pomeriggi Musicali coincide infatti con altri importanti celebrazioni legate a interpreti e autori all’Orchestra particolarmente cari; un nome per tutti: Ludwig van Beethoven. In attesa del 250° della nascita del grande compositore, I Pomeriggi decidono di dedicare la serata inaugurale all’esecuzione di uno dei suoi capolavori: la Nona sinfonia, come un prologo alle celebrazioni per la ricorrenza che cadrà il prossimo anno.

A un cartellone costruito intorno a un vero e proprio percorso beethoveniano, in cui le esecuzioni dei cinque Concerti per pianoforte, del Concerto per violino e orchestra e dell’integrale delle Sinfonie rappresentano un vero proprio evento in questo 2019/2020, farà da “prolusione in musica” una serata dal titolo Aspettando Ludwig van Beethoven, per la quale il podio affidato a un direttore che ha legato, fin dagli inizi, la propria carriera ai Pomeriggi Musicali: James Feddeck. Bacchetta statunitense che con la nostra Orchestra ha debuttato sui palcoscenici italiani nel marzo del 2017, oggi è uno dei più quotati direttori del panorama internazionale, il quale, a dispetto dei suoi 35 anni, ha già diretto alcune fra le più celebri formazioni al di qua e al di là dell’Atlantico, fra cui: la Vienna Radio Symphony, la Deutsches Symphonie-Orchester di Berlino, la Royal Stockholm Philharmonic, l’Orchestre National de France, la BBC Philharmonic e la BBC Symphony, la  New Zealand Symphony Orchestra e le Orchestre Sinfoniche di Chicago, Cleveland, Dallas, San Francisco, Seattle, Toronto e Montréal.

Accanto all’Orchestra, nel ruolo di solisti: Cinzia Forte (Soprano), Agostina Smimmero (Mezzosoprano), Marco Ciaponi (Tenore), Dario Russo (Basso). Il Coro Costanzo Porta, sodale dei Pomeriggi e che più volte ha già collaborato con la nostra Orchestra in passato, sarà preparato e guidato dal proprio fondatore e Direttore musicale: il M° Antonio Greco. Fondato a Cremona nel 1993, il Costanzo Porta, all’oggi, è uno degli ensemble corali più attivi e rinomati in Italia; tra i suoi successi vanta l’esecuzione del Messiah di Händel agli Halle Händel-Festspiele e gli inviti del M° Riccardo Muti al Ravenna Festival, nel 2018 per Macbeth e nel 2019 proprio per la Nona sinfonia di Beethoven, eseguita anche ad Atene nell’ambito dell’iniziativa Le vie dell’Amicizia.

Col proseguire della Stagione, la celebrazione beethoveniana, fil rouge che attraversa il cartellone dei 23 concerti in programma, accompagnerà altri Anniversari. Sei saranno i compositori che I Pomeriggi celebreranno in musica: Vieuxtemps, Bruch, Chailly, Maderna, Rota, Benedetti Michelangeli; alla “trama” degli anniversari corrisponderà poi un “ordito” non meno ricco di proposte, idee e autori che vedrà il coinvolgimento di talenti, direttori e solisti emergenti, nella migliore tradizione dei Pomeriggi Musicali; la seconda edizione del Concorso di Composizione per giovani autori; una lunga giornata di appuntamenti culturali e musicali in occasione del 75° e che vedrà esibirsi tanti grandi interpreti: oltre al già citato Feddeck, Pehlivanian, Inkinen, Abel, Lortie, Krylov, Sollima e molti altri ancora, i quali – oltre agli autori già citati – eseguiranno pagine eccellenti di Ravel, Fauré, Stravinskij, Piazzolla, Prokof’ev, Rimskij-Korsakov, Čajkovskij e Grieg tra gli altri.

Inizia dunque un’importante Stagione per I Pomeriggi Musicali, ricca di novità e di conferme: attenzione verso il repertorio così come verso la contemporaneità, il tutto declinato in una formula inedita. I Pomeriggi si dimostrano una volta di più testimoni di una grandiosa eredità culturale e proiettati nello stesso tempo verso il futuro.

 

 

Rispondi