Lo Schiaccianoci, con la Compagnia Italiana di Balletto, dal 20 dicembre all’Eco Teatro di Milano

Come già annunciato nel  nostro precedente articolo in occasione della nascita di AUB Compagnia Italiana di Balletto, si ricorda che durante il periodo natalizio, per far sognare grandi e piccoli,  sul palco dell’Eco Teatro di Milano sarà in scena LO SCHIACCIANOCI, uno dei più grandi classici del repertorio dei balletti, su musiche di  Pëtr Il’ič Čajkovskij – Coreografie originali riadattate da Egor Scepaciov – con il sostegno di C.L.A.P.S spettacolodalvivo e del MiBACT.

TRAMA
Durante la vigilia di Natale, agli inizi del XIX secolo, il signor Stahlbaum, in Germania, indice una festa per i suoi amici e per i loro piccoli figli.

Questi, in attesa dei regali e pieni di entusiasmo, stanno danzando quando arriva il signor Drosselmeyer, lo zio di Clara e Fritz, che porta regali a tutti i bambini, intrattenendoli con giochi di prestigio, nonostante all’inizio incuta paura ai bambini.

Alla sua nipote prediletta, Clara, regala uno schiaccianoci a forma di soldatino che Fritz, il fratello della bambina, rompe per dispetto. Ma Drosselmeyer lo ripara per la gioia della bambina.

Arrivano alla festa anche gli altri parenti e amici, che si uniscono alla festa ballando con gioia. Clara, stanca per le danze della serata, dopo che gli invitati si ritirano, si addormenta sul letto e inizia a sognare. È mezzanotte, e tutto intorno a lei inizia a crescere: la sala, l’albero di Natale, i giocattoli..e soprattutto una miriade di topi che cercano di rubarle lo schiaccianoci.

Clara tenta di cacciarli, quando lo Schiaccianoci si anima e partecipa alla battaglia con i soldatini di Fritz: alla fine, rimangono lui e il Re Topo, che lo mette in difficoltà. Clara, per salvare il suo Schiaccianoci, prende la sua scarpetta e la lancia addosso al Re Topo, distraendolo; lo Schiaccianoci lo colpisce uccidendolo. Ed ecco che lo Schiaccianoci si trasforma in un Principe, e Clara lo segue, entrando in una foresta innevata. L’Atto si chiude con uno splendido Valzer dei fiocchi di neve.

I due giovani entrano nel Regno dei Dolci, dove al Palazzo Reale li riceve la Fata Confetto, che si fa raccontare dallo Schiaccianoci tutte le sue avventure, e di come ha vinto la battaglia col Re Topo. Subito dopo, tutto il Palazzo si esibisce in una serie di famose danze culminando nel conosciutissimo Valzer dei fiori.

Il balletto si conclude con un ultimo Valzer, e il sogno finisce: una volta risvegliata, mentre si fa giorno, Clara ripensa al proprio magico sogno abbracciando il suo Schiaccianoci.

LE DATE
20/21/22/27 dicembre + matinée per le scuole
venerdì 20 dicembre ore 20:45
sabato 21 dicembre ore 20:45
domenica 22 dicembre ore 16:00
giovedì 26 dicembre ore 16:00

PREZZI
Poltrona di platea:
Intero € 25
Ridotto € 18
Poltrona di galleria:
Intero € 20
Ridotto € 16

la riduzione si applica agli over 60, under 25 e a chi raggiunge il teatro in bici, con i mezzi o car sharing

Matinée per le scuole
Mercoledì’ 18 dicembre ore 10:00
giovedì 19 dicembre ore 10:00
Posto unico:
Intero € 10

 

Rispondi