I valzer della famiglia Strauss, con l’orchestra de I Pomeriggi Musicali, il 22 e 23 dicembre al Teatro Dal Verme

75ª STAGIONE SINFONICA
ORCHESTRA I POMERIGGI MUSICALI
Anniversari
Direttore Artistico, M° Maurizio Salerno
Domenica 22 dicembre, ore 11:00
Lunedì 23 dicembre, ore 20.00
I valzer della famiglia Strauss
Johann Strauss II, Kaiser Walzer op. 437
Gioachino Rossini, Ouverture da L’Italiana in Algeri
Johann Strauss II / Josef Strauss, Pizzicato Polka op. 234
Pietro Mascagni, Intermezzo da Cavalleria Rusticana
Johann Strauss II, Frühlingsstimmen Walzer op. 410
Johann Strauss II, An der schönen blauen Donau op. 314
Gioachino Rossini, Ouverture da Il signor Bruschino
Johann Strauss II, Tritsch – Tratsch Polka
Giuseppe Verdi, Preludio dall’atto III di Traviata
Wolfgang Amadeus Mozart, Ouverture da Le nozze di Figaro
Johann Strauss I, Radetzky Marsch op. 228
Direttore: Alessandro Bonato
Orchestra I Pomeriggi Musicali 

Teatro Dal Verme
Via San Giovanni sul Muro 2 – Milano

Doppio appuntamento con l’Orchestra I Pomeriggi Musicali. Con un concerto straordinario, fuori abbonamento, domenica 22 dicembre alle ore 11:00 e lunedì 23 dicembre alle ore 20:00, I Pomeriggi Musicali trasformeranno la sala del Teatro Dal Verme in quella di un teatro viennese dell’epoca d’oro del valzer. Un programma pensato per accogliere il nuovo anno sulle note gioiose ed eleganti dei valzer e delle polke della famiglia Strauss; un repertorio brioso, magico e raffinato, a cui si uniranno alcune fra le più belle sinfonie d’opera: le Ouverture da L’Italiana in Algeri e da Il signor Bruschino di Gioachino Rossini, il poetico e emozionante Intermezzo da Cavalleria rusticana di Pietro Mascagni, il Preludio dall’atto III di Traviata di Giuseppe Verdi e l’Ouverture da Le nozze di Figaro di Wolfgang Amadeus Mozart. La direzione sarà affidata al M° Alessandro Bonato. Veronese classe 1995, il M° Bonato ha vinto il terzo premio assoluto alla Nicolai Malko Competition for Young Conductors 2018, edizione in cui era il più giovane fra i partecipanti e l’unico artista italiano selezionato; da lì in poi si è rivelato tra i direttori emergenti di maggior talento e interesse e, all’oggi, ha già al suo attivo collaborazioni con l’Orchestra Filarmonica della Scala, con l’Orchestra Sinfonica Nazionale RAI, con il Rossini Opera Festival. La chiusura della serata non potrà che essere lasciata alla Marcia di Radetzky, che ancora una volta non mancherà di coinvolgere il pubblico della sala di Via San Giovanni sul Muro in quei battimani che in tutti i teatri del mondo annunciano i festeggiamenti per l’arrivo del nuovo anno. 

 

Rispondi