La Banca dei sogni, ideato e diretto da Francesca Merli, dall’11 al 16 febbraio a Campo teatrale

LA BANCA DEI SOGNI
con Federica Furlani, Davide Pachera, Laura Serena e un gruppo di sognatori
Regia e ideazione Francesca Merli
Drammaturgia DOMESTICALCHIMIA
Sound Designer Federica Furlani
Produzione DOMESTICALCHIMIA con il sostegno di Campo Teatrale e Teatro della Toscana
Vincitore del Premio “Mila Pieralli” indetto dalla Fondazione Teatro della Toscana
Vincitore del Premio di produzione “Theatrical Mass” indetto da Campo Teatrale
Semifinalista Premio Scenario Periferie

La Banca dei sogni è un progetto di residenza/spettacolo ideato e diretto da Francesca Merli e curato da DOMESTICALCHIMIA, che esplorerà il tema del sogno e aprirà le sue porte al pubblico di Campo Teatrale dall’11 al 16 febbraio 2020.

Quale importanza riveste il sogno nella nostra società? Che quadro possiamo avere del nostro tempo attraverso la messa in scena dei nostri sogni?

I sogni possono essere un tramite per comprendere di più la realtà che ci circonda e il nostro “stare”.

Tramite la rielaborazione dei loro sogni, le persone parlano delle loro paure, delle ansie della società contemporanea e affrontano il tema della morte.

“La Banca dei sogni è un progetto di inclusione sociale che porta alla realizzazione di una messa in scena ogni volta diversa. Questa volta grazie al sostegno di Campo Teatrale per tre settimane porteremo la nostra indagine a Milano e in particolare nel quartiere di NoLo. Il nostro intento è quello di raccogliere i sogni delle persone che incontreremo in queste settimane nei diversi luoghi di Milano.

Infine sceglieremo e porteremo in scena quelle storie e quelle persone che vorranno fare con noi un’esperienza condivisa e partecipata sul tema e costruiremo assieme a loro uno spettacolo teatrale. Abbiamo incontrato i nostri ‘sognatori’ alla scuola primaria Casa del Sole Trotter, all’Istituto Comprensivo Quintino di Vona, alla Biblioteca di Lambrate, alla scuola di Teatro Officina, al parco della Martesana, al locale Hug, al Cinemino, al cimitero Monumentale, alla Casa di riposo Giuseppe Verdi, alla società Sanga Baskin, al reparto di Medicina del Sonno dell’Ospedale San Raffaele Turro, in via Padova a Campo Teatrale e infine nei diversi bar e strade della città.”

La Banca dei sogni prende il titolo dal libro del 1970 degli antropologhi J. e F. Duvignaud e J. Corbeau e sarà la performance risultato degli incontri, dell’indagine e del lavoro sulla drammaturgia che si svolgeranno durante tre settimane di residenza presso Campo Teatrale.

I tre antropologhi hanno fotografato e raccontato il loro periodo storico attraverso la lente del sogno e l’hanno fatto indagando nelle città, nelle provincie e nelle campagne, intervistando operai, casalinghe e imprenditori.

DOMESTICALCHIMIA ricalcando le inchieste di J. e F. Duvignaud e J. Corbeau e formulando delle nuove domande, cercherà un minimo di 4 sognatori (in rappresentanza delle 4 fasi d’età: infanzia, adolescenza, età adulta e terza età) e li porterà a parlare di sogno come di qualcosa di più vicino al reale e necessario. Il lavoro quindi sarà quello di presentare il percorso dell’attività onirica dal bambino fino all’anziano e la performance si svilupperà su due piani: il piano della realtà e quello della finzione o meglio la realtà del sogno.

Lo spettacolo vedrà coinvolti, oltre agli attori Davide Pachera, Laura Serena e la sound designer Federica Furlani, i “sognatori”, che avranno partecipato al progetto.

PER INFO E BIGLIETTERIA
CAMPO TEATRALE
via Cambiasi 10 – Milano
02 26113133 – biglietteria@campoteatrale.itwww.campoteatrale.it
Metro MM2 Udine-Lambrate / Linee di superficie 55-62

QUANDO: dall’11 al 16 febbraio 

ORARI SPETTACOLO: martedì, mercoledì, venerdì e sabato: ore 21.00 | giovedì ore 20.30 | domenica ore 18.30

BIGLIETTI
intero: 20 euro – ridotto on-line: € 14 anzichè € 20
11 febbraio biglietto unico € 10
13 febbraio spettacolo + cena € 20

ORARI BIGLIETTERIA
Presso gli uffici in via Casoretto, 41/a
dal lunedì al venerdì 14.00 -19.00
 / sab. 10.00 – 13.00 e 14.00 -19.30 / domenica 10.00 – 13.00 e 14.00 – 17.30
Presso la biglietteria del teatro in via Cambiasi, 10 solo nei giorni di spettacolo, da mezz’ora prima dell’inizio della replica

SERVIZIO BABY SITTING
Il teatro offre un servizio di baby sitting per i bambini dai 3 ai 10 anni, per la replica di sabato 18. Costo del servizio: è € 5 a bambino.

 

Rispondi