Un Capitano, con la regia di Eleonora Gusmano, al Teatro Spazio Tertulliano dal 12 al 15 marzo

Dal 12 al 15 marzo 2020
al Teatro Spazio Tertulliano
UN CAPITANO
Tratto dalla storia vera di Amr Abuorezk
Drammaturgia di Giulia Lombezzi e Amr Abuorezk
Regia di Eleonora Gusmano
Interpretato da Matteo Palazzo
Musiche di Alessandro Romano/ Primo De Santis
Foto di scena di Giovanna Onofri
Lo spettacolo è Patrocinato da Amnesty International
Un ringraziamento particolare all’Associazione di Promozione Sociale TodoCambia

Non soltanto il racconto di uno dei tanti viaggi della speranza dall’ Africa alle coste del nostro Paese. Come ogni autentico fatto teatrale, “Un capitano” nasce da un incontro.

“Questa storia mi è stata raccontata da Amr – scrive la giovane drammaturga Giulia Lombezzi – una sera, al bancone di un bar, per puro caso e, subito, abbiamo deciso di trasformarla in uno spettacolo”.  L’esigenza parte dall’urgenza della testimonianza – quella di Amr, pescatore egiziano poco più che ventenne – e approda sulle feconde spiagge di quella drammaturgia ancora capace di risuonare della grande letteratura di formazione.“Ho sentito, nella vicenda di Amr, gli echi dei racconti di navigazione che ho sempre amato – ricorda la Lombezzi -, da Conrad a Melville a Omero, dove gli uomini in mare affrontano e vincono i propri lestrigoni e ciclopi, le parti più fonde di sé. Ho voluto che altri potessero ascoltare questa storia, perché è la storia di come si diventa adulti.”

Sinossi  Nell’estate del 2006, durante i mondiali di calcio, Amr A., pescatore di 21 anni, decide di tentare la traversata dalla Libia all’Italia. Si rende subito conto che gli scafisti non sono in grado di guidare la barca. Il peschereccio è sovraffollato, gli incidenti tecnici si sommano, la tensione cresce. Amr capisce che deve fare una scelta: lasciarsi andare come gli altri nelle mani di tre incapaci, rischiando di rimanere perduti in mezzo al Mediterraneo, o imporsi, prendere parola e mettersi lui stesso alla guida della barca? Lui, che è sempre stato quello che gli ordini li prendeva;

lui, che comandante non lo è stato mai…

Così respira, e sceglie di prendersi la responsabilità di 144 uomini, che da massa di sconosciuti diventano la sua ciurma. Quello che ancora non sa è che questa scelta se la porterà addosso ben oltre il mare, fino all’arrivo sulla terraferma, dove un’improbabile coincidenza calcistica lo porterà a dover scegliere ancora una volta tra l’attesa e l’azione.

ORARI Spettacoli:
giovedì e venerdì alle ore 21
sabato alle ore 20
domenica alla ore 16.30

INFO e PRENOTAZIONI:
mail: biglietteria@spaziotertulliano.it
telefono fisso: 0249472369
cell: 320.6874363

Costo BIGLIETTI:
Intero:         16€ (+1€*)
Over 60:     11€ (+1€*)
Under 26:   10€ (+1€*)

 

Rispondi