Tesori Ritrovati: il palinsesto streaming dal 24 al 29 marzo della Cineteca di Milano

Non si arresta il successo di pubblico del servizio in streaming della Cineteca di Milano, passato questa settimana a 157’000 iscritti e in costante crescita.

Questa settimana il palinsesto propone classici restaurati unici, documenti cinematografici custoditi solo negli archivi della Cineteca di Milano e resi, grazie allo streaming, fruibili da tutti. In più, mercoledì 25 marzo, un film evento per tutta la famiglia disponibile per un periodo limitato di tempo.

I CLASSICI DEL MARTEDI’


Per I classici del martedì questa settimana viene proposto L’uomo della Hispano il capolavoro di Jean Epstein, a lungo considerato perduto, ritrovato nell’archivio della Cineteca di Milano e per l’occasione restaurato digitalmente nel 2018 dal MicLab.

Tratto dall’omonimo romanzo di Pierre Frondaie del 1925, questo restauro digitale, riporta alla luce una delle gemme nascoste nella filmografia di Epstein.

Trama: Ridotto sul lastrico, Georges Dewalter è deciso a tentare la fortuna in Africa. Ma a Bordeaux l’imbarco viene rimandato a causa di un’avaria. Qui incontra il vecchio amico Deléone, che deve recarsi a Biarritz, dove sua moglie lo aspetta. Non volendo confessare alla donna di aver acquistato una lussuosa automobile “Hispano” per l’amante, la affida all’amico chiedendogli di fingere che sia la sua auto. A Biarritz, Dewalter fa la conoscenza di lady Oswill, moglie di un uomo d’affari inglese. I due si innamorano, ma il loro rapporto è destinato al fallimento, in quanto basato sulla falsa ricchezza di Dewalter che, per proteggere la donna amata e il proprio onore, mette fine ai suoi giorni.
Il film di Epstein è di certo un oggetto strano: con un  linguaggio a tratti sperimentale della macchina da presa si indagano ossessioni contemporanee come il denaro, il desiderio, il potere e il suo esercizio tra le mura domestiche.

Online anche Due dollari al chilo, film, ideato e prodotto dalla Cineteca di Milano, che riprende il viaggio iniziato nel 1949 da Luigi Comencini con il breve documentario Il museo dei sogni (disponibile in streaming) in cui poneva con fermezza l’accento sulla necessità degli archivi filmici.

Due dollari al chilo è un viaggio emozionante nei maceri delle pellicole in cui la creatività, l’arte e i sogni si misurano a chili, per raccontare l’importanza del lavoro d’archivio e della salvaguardia della memoria e della cultura collettiva.

Tra i classici di questa settimana anche La guerra bianca, rarissime immagini documentarie raccolte dall’operatore Luca Comerio, è una delle figure più rappresentative delle origini del cinema italiano e milanese in particolare, sui fronti alpini della Prima Guerra Mondiale, durante la cosiddetta “Guerra Bianca”, combattuta in territorio montano fra l’esercito italiano e quello austroungarico nel periodo 1915-1918. Si tratta di immagini uniche, suggestive e drammatiche che restituiscono la vita dei soldati in prima linea sull’ Adamello.

IL FILM EVENTO DEL MERCOLEDI’


Solo mercoledì 25 marzo dalle ore 10.00 per 24 ore, verrà proposto in collaborazione con CG Entertainment, La mia vita da Zucchina, il pluripremiato gioiello di cinema d’animazione realizzato interamente in stop-motion, diretto da Claude Barras e scritto da Céline Sciamma. Protagonista è un bambino di 9 anni soprannominato Zucchina, che dopo la scomparsa della madre viene mandato a vivere in una casa famiglia: grazie all’amicizia di un gruppo di coetanei, tra cui spicca la dolce Camille, riuscirà a superare ogni difficoltà, abbracciando infine una nuova vita.

LE SERIE E LE CHICCHE DEL GIOVEDI’


Giovedì 26 marzo continuano le avventure del celeberrimo delinquente Za la Mort ne I Topi Grigi, serial cinematografico noir in 8 episodi diretto dallo Emilio Ghione fra il 1916 e il 1918, la storia di un criminale che segue i propri schemi morali di comportamento, capostipite di gran parte dei futuri antieroi del cinema criminale, western e poliziottesco italiano.

Sfuggito alla gogna, Za la Mort cerca la sua amata Za la Vie tra America e Francia.
Disponibili online da giovedì 26 marzo gli episodi 3 e 4.

New entry esclusiva questo giovedì: Dante e Beatrice film del 1913 di Mario Caserini, prodotto dalla Ambrosio Film di Torino e tratto dalla Vita Nuova e dalla Divina Commedia di Dante Alighieri.

Il film ricostruisce gli anni giovanili di Dante, i suoi rapporti con Beatrice Portinari, che, nonostante lo amasse, andò sposa a Simone de’ Bardi; l’avvio della stesura della Divina Commedia e la morte dell’infelice Beatrice tra le sue braccia.

La pellicola, unica copia sopravvissuta e conservata dalla Cineteca di Milano, è stata restaurata nel 2007. La copia è stata pi digitalizzata nel 2019 dal MicLab della Cineteca di Milano.

IL PALINSESTO FAMILY DEL WEEKEND


Da venerdì 27 marzo, per il weekend dedicato alla famiglia, entra a far parte dello streaming della Cineteca di Milano Putiferio va alla guerra, divertente lungometraggio animato del 1968 realizzato dallo studio milanese Gamma Film dei fratelli Gino e Roberto Gavoli, in collaborazione con Paolo Piffarerio. Ispirato al racconto “La guerra nera” di Mario Chiereghin fu trasmesso per la prima volta in televisione nel 1971 nella rubrica serale Rai2 “Mille e una sera”.
Il lungometraggio è stato restaurato in pellicola 35mm dalla Cineteca di Milano a partire dall’unico negativo originale esistente e donato da Roberto Gavioli alla Cineteca. La pellicola è stata recentemente digitalizzata a 2K da MicLab della Cineteca di Milano.

Trama: A Valle Serena vivono due popoli di formiche, le rosse e le gialle. Un giorno, approfittando della festa del Novilunio del Fior di Pesco, le formiche rosse, comandate da Trin-Trin, colgono di sorpresa le gialle e catturano la vivace Putiferio. Riuscita ad evadere e iniziata ormai la guerra fra le due fazioni di formiche, Putiferio interviene e convince le due parti a fare la pace. In quel mentre si profila, sugli ex contendenti, l’ombra minacciosa del Formichiere. Per sconfiggerlo le formiche dovranno unire le forze.

Disponibile in streaming anche Enpro. Mette le ali ai piedi, pubblicità cinematografica animata realizzata dal duo di disegnatori milanesi Nino e Toni Pagot per la réclame del callifugo e pediluvio terapeutico Enpro, prodotto dalla società A. Bertelli & C. di Milano.

La pubblicità appartiene al fondo di pellicole della PagotFilm depositate presso la Cineteca di Milano e costituisce un esempio unico delle pubblicità che venivano proiettate nelle sale cinematografiche riscuotendo, talvolta, maggiore successo del film in prima visione! Ogni venerdì verrà messo a disposizione uno di questi piccoli, geniali e assolutamente inediti cartoni animati.

Da non perdere inoltre gli episodi 7-13 della serie animata Naccio & Pomm creata nei primi anni Duemila dalla designer e artista giapponese Fusako Yusaki, la storia didue simpatici extraterrestri arrivati sulla Terra e pronti a esplorare le bellezze del mondo, che prendono vita grazie all’animazione della plastilina in stop motion.

ACCEDI ALLO STREAMING DELLA CINETECA DI MILANO

La Cineteca di Milano/Streaming offre una vasta library di film consultabili comodamente da casa e garantisce gratuitamente l’accesso a materiale dal grandissimo valore storico e culturale.

Un’opportunità esclusiva per esplorare online uno degli archivi storici di film più antichi d’Europa ricco di grandi perle cinematografiche di inestimabile valore culturale.

Per accedere al catalogo dei film occorre registrarsi e loggarsi tramite il sito www.cinetecamilano.it/biblioteca

 

Rispondi