Morto per il coronavirus lo scrittore cileno Luis Sepúlveda, aveva 70 anni

Luis Sepúlveda di anni 70 ci ha lasciato a causa del  coronavirus.  Ne ha dato notizia la famiglia tramite un portavoce.

Lo scrittore cileno, autore della “Storia di una gabbianella” e di tanti altri romanzi di successo, dopo essere tornato da un viaggio a Povoa de Varzim, nel Nord del Portogallo era  stato ricoverato il 29 febbraio nel reparto malattie infettive dell’Ospedale dell’Università centrale delle Asturie (Huca) a Oviedo, poi a causa di una polmonite associata al nuovo coronavirus sono insorte delle complicanze che lo hanno portato al decesso.

Insieme a lui era stata ricoverata la moglie, la poetessa Carmen Yanez,  che presentava gli stessi sintomi, ma fortunatamente la donna dopo due settimane è risultata negativa al tampone.

 

Rispondi