SENZ’R, domani 28 agosto esce ‘Feega’, il nuovo brano del rapper senza la erre

Venerdì 28 agosto esce sulle piattaforme streaming e in digital download “FEEGA” (distribuito da Believe), il nuovo brano del rapper SENZ’R.

La caratteristica principale dei testi di SENZ’R, che ha dato vita al suo nome d’arte, è proprio il mancato uso della consonante “R”. La ricerca continua di nuove alchimie lessicali nasce per aggirare il difetto fonetico del rapper: il rotacismo, meglio conosciuto come erre moscia o alla francese, che consiste nella pronuncia del suono “r” in maniera differente rispetto all’italiano standard.  L’originalità dei suoi brani e la particolarità del suo personaggio fanno di Senz’R uno dei nuovi artisti da tenere sott’occhio.

Il nuovo brano “Feega” è stato scritto durante il lockdown, periodo che ha permesso al rapper di affinare e perfezionare il suo stile musicale, risultando originale, irriverente e provocatorio.

«Il mio intento in questo brano è quello di provocare, utilizzando uno stile di scrittura ispirato al modello americano ma in perfetto stile milanese – afferma il rapper – la parola “feega” è un intercalare molto comune, tra i più diffusi a Milano e dintorni».

SENZ’R, all’anagrafe Davide Santamaria, è un rapper italiano classe ‘92. Inizia a scrivere musica nel 2005, ma solo dopo 4 anni inizia ad affinare la propria identità artistica partecipando ai primi contest di freestyle. Nel 2010 diventa la voce della crew OLYO!bollente e apre i concerti di artisti hip hop nazionali e internazionali come Sugar Hill Gang, Das EFX, Onyx, Slum Village, M1, Piotta, Salmo, Machete Crew, Sud Sound System, Bassi Maestro, Ensi, Kaos One, Colle der Fomento e tanti altri. Nel 2014 esce la sua prima raccolta “La Vendetta delle Camole”, al quale segue l’album di debutto da solista “Non c’è 2 Senza Erre”. Lo stile di Senz’R continua a perfezionarsi con il progetto “Occhi in tasca”, uscito nel 2018, e nel suo secondo album, “Fino a Pagina 10”, pubblicato lo scorso gennaio. Il lockdown dei mesi passati ha permesso all’artista di poter sperimentare con i suoni e con la lingua italiana, continuando così a lavorare a nuovi brani che vedranno la luce nei prossimi mesi.

 

Rispondi