Al via questo weekend ECOdolomites 2020, kermesse per la mobilità e il turismo sostenibili sulle vette Unesco

Ci siamo. Questo venerdì e sabato in Alto Adige sarà di nuovo (e nonostante tutto) tempo di ECOdolomites, la kermesse per una mobilità e un turismo sostenibili, che per l’undicesimo anno promuove il futuro elettrico tra le montagne dell’Alto Adige.

Dopo l’incertezza del Covid e il lockdown, protagonista –oltre ai motori elettrici- sarà la voglia di ripartire, più che mai in stile green.

Partenza e traguardo del tour riservato ai possessori di veicoli elettrici –a quattro, tre e due ruote- tra le più belle località delle Dolomiti, patrimonio mondiale Unesco, sarà come sempre Ortisei, perla della Val Gardena. New entry di quest’anno la tappa sulla Plose, nel comprensorio di Bressanone. Pronti a schierarsi sulla linea di partenza, una settantina di veicoli provenienti per lo più da Trentino Alto Adige, Veneto, Germania e Slovenia. Tra i marchi partecipanti: Tesla, Mercedes, Smart, Nissan, Volkswagen, BMW, Renault, Porsche, Mini, Citroen, Hyundai, Peugeot, Fiat, Fisker e Zeromotorcycles.

Tra le novità di quest’anno, una splendida serata, venerdì 11 alle 20.30, con il cinema Edrive-in: al cospetto delle stelle e delle vette dolomitiche. Uno spettacolo nello spettacolo, insomma, da godere tutti insieme ma ognuno nella propria auto. Elettrica.

La scelta della pellicola è ricaduta su Modern Times (Tempi Moderni) di e con Charlie Chaplin, capolavoro del cinema internazionale che parlando di rivoluzione ribadisce l’importanza di mantenere l’intera umanità al centro. In qualche modo, la stessa filosofia alla base di ECOdolomites: occorre rivoluzionare la mobilità individuale e quella pubblica pensando non solo ai vantaggi del singolo utente ma al pianeta, che appartiene a tutti.

Durante la due-giorni non mancherà nemmeno la Caccia al Tesoro Green. Sfruttando la potenzialità elettrica territoriale –forte di un’ottima rete di colonnine di ricarica- e in collaborazione con NEOGY ALPERIA e con TRAVEL NETWORK EVway– è stato organizzato un gioco a punti, naturalmente ecologico. Niente spreco di carta: per partecipare basta scaricare l’app EVway, creare il proprio profilo e scannerizzare il QR Code. Nei vari POI (point of interest) dislocati nelle location di ECOdolomites e lungo il percorso del Trophy CAP, tramite QR Code, verranno caricati dei punti Cocinella, in un quantitativo direttamente proporzionale alla bellezza e al valore del punto di interesse. Non è obbligatorio visitare in toto i POI e, sebbene chi avrà accumulato il bottino più cospicuo vincerà la caccia al tesoro, tutti saranno vincitori: i punti potranno essere utilizzati per ricaricare presso tutte le stazioni interoperabili.

A organizzare l’intera kermesse dedicata ai possessori di mezzi elettrici è come sempre, anzi più che mai, ECOmove, associazione altoatesina per la salvaguardia dell’ambiente, impegnata nella sensibilizzazione alle alternative ai motori a scoppio, in particolare nel settore turistico che è sinonimo di alta mobilità. Ulteriori informazioni: www.ecomove.cc

“In questo anno funestato dal Covid19, che ancora una volta ha dimostrato la fragilità dell’equilibrio uomo-natura –sottolinea Daniel Campisi, presidente di ECOmove e responsabile dell’eco trophy- il nostro evento vuole segnare un vero e proprio e-RESTART, focalizzato non più su un eventuale futuro elettrico, ma su un doveroso, indispensabile presente elettrico”.  Insomma, restituiamo alla natura i suoi spazi, non con un lockdown imposto come è accaduto negli scorsi mesi, ma con una scelta libera di uno stile di vita green.

ECOdolomites 2020, organizzata con la collaborazione di Valgardena Marketing, è patrocinata da Provincia Autonoma di Bolzano e Fondazione Unesco e conta sul supporto di un nutrito gruppo di aziende ed enti che sostengono la mobilità green, le energie rinnovabili e il patrimonio paesaggistico altoatesino.

 

Rispondi