MITO SettembreMusica: ultima giornata di programmazione a Milano sabato 19 settembre

Ultimo giorno di programmazione per l’edizione 2020 di MITO SettembreMusica a Milano sabato 19 settembre.

Si comincia quindi alle ore 16.30 al Teatro Dal Verme, con “Pergolesi nascosto” concerto diretto dal celebre Ottavio Dantone alla guida dell’Orchestra dell’Accademia del Santo Spirito in cui, accanto al Concerto per clavicembalo BWV 1056 si potrà ascoltare anche il mottetto BWV 1083 consiste nella riscrittura dello Stabat Mater di Pergolesi.

Al Teatro Delfino, alle ore 21, invece l’Accademia dei Solinghi presenta “Monache compositrici”, programma che esplora attraverso una serie di brani scritti nei monasteri femminili del Seicento, un mondo poco sconosciuto di misticismo e spiritualità.

Al Teatro Dal Verme, sempre alle ore 21, il festival 2020 si chiude con un concerto dedicato al “Cinema”, in particolare alle musiche del repertorio classico inserite come colonna sonora di celebri pellicole. Sul podio dell’Orchestra del Teatro Regio di Torino Sesto Quatrini, bacchetta trentaseienne con al suo attivo una brillante carriera internazionale ed è attualmente direttore artistico del Teatro dell’Opera Nazionale Lituana di Vilnius. Si ascolteranno quindi la Danza ungherese n. 5 di Johannes Brahmsutilizzata da Chaplin per il suo primo film con sonoro,Il grande dittatore, sfruttando la sua estroversione ritmica in una sequenza rimasta indimenticabile proprio per l’integrazione fra gesto e musica; il Notturno dal Quartetto per archi n. 2 in re maggiore di Aleksandr Borodin, rielaborato nel 1987 da John Barry – autore di quasi tutte le colonne sonore dei film di James Bond – per 007 – Zona pericolo di John Glen. E ancora il Souvenir de Florence op. 70 di Pëtr Il’ič Čajkovskij, che nel 1974 Jerry Fielding usò per creare la colonna sonora di 40.000 dollari per non morire(“The Gambler”) del regista anglo-cecoslovacco Karel Reisz. Completa il programma il Concerto per pianoforte n. 1 in do minore op. 35 con accompagnamento di orchestra d’archi e tromba scritto nel 1933 da Dmitrij Šostakovič, solista Giuseppe Albanese, pianista pluripremiato che incide con Deutsche Grammophon e Universal Music, affiancato da Sandro Angotti, prima tromba dell’Orchestra del Regio di Torino.

Fondazione Pirelli è presenting partner del concerto conclusivo diretto da Sesto Quatrini.

Com’è ormai tradizione dei concerti di MITO SettembreMusica, le esecuzioni sono precedute da brevi introduzioni che, sabato 19 settembre sono tenute da Enrico Correggia (per ”Pergolesi nascosto”), da Luigi Marzola (“Monache compositrici”) e da Gaia Varon (“Cinema”).

Secondo le normative in vigore, non è previsto intervallo e la durata complessiva di ciascun concerto è di circa un’ora.

MITO SettembreMusica, con la presidenza di Anna Gastel e la direzione artistica di Nicola Campogrande, gode del contributo del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, ed è realizzato da I Pomeriggi Musicali di Milano Fondazione per la Cultura Torino, grazie all’impegno economico delle due Città, all’indispensabile partnership con Intesa Sanpaolo – attuata sin dalla prima edizione –, al sostegno di Compagnia di San Paolo e degli sponsor IrenPirelli e al contributo di Fondazione CRT.

Biglietteria
online su www.ticketone.it
Teatro Dal Verme
via San Giovanni sul Muro 2 – 20121 Milano
tel. +39.02.87905201 biglietteriamito@ipomeriggi.it
Orari di apertura: martedì-sabato 11.00-19.00

Se ancora disponibili, i biglietti saranno messi in vendita anche il giorno del concerto, a partire da 60 minuti prima dell’inizio presso la biglietteria della relativa sede.

 

Rispondi