LaVerdi: i concerti in streaming proseguono il 16 dicembre con il quartetto de ‘I SoliCelli’

Mercoledì 16 dicembre 2020, ore 19.00

In Streaming sul sito www.laverdi.org, sul canale Youtube e sulla pagina Facebook dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

David Popper Polonaise de concert, op.14
Astor Piazzolla Otoño Porteño, dalle Cuatro Estaciones Porteñas
Pëtr Il’ič Čajkovskij Estratti dalla suite dello Schiaccianoci

I SoliCelli de laVerdi
Tobia Scarpolini, Mario Shirai Grigolato, Giovanni Marziliano e Giulio Cazzani

Proseguono i concerti da camera online dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi: il mercoledì è il giorno delle esecuzioni per piccoli organici. A partire da mercoledì 2 dicembre, data in cui si sono esibiti Luca Santaniello al violino e Davide Vendramin alla fisarmonica/bandoneon, e mercoledì 9 dicembre, quando è stata la volta dell’arpa di Elena Piva accompagnata da Vittorio Rabagliati al pianoforte, in un programma interamente dedicato a Debussy, mercoledì 16 dicembre, sempre alle 19, è il turno di un quartetto: I SoliCelli de laVerdi. Gruppo da camera costituito dai quattro violoncelli di Tobia Scarpolini, Mario Shirai Grigolato, Giovanni Marziliano e Giulio Cazzani, che propone un interessante programma che spazia da David Popper, grande violoncellista boemo vissuto a cavallo tra Otto e Novecento, di cui viene esplorata la Polonaise de concert, op.14, a Astor Piazzolla, di cui eseguiranno l’Otoño Porteño, dalle Cuatro Estaciones Porteñas. Completano il programma alcuni estratti dalla Suite dello Schiaccianoci di Pëtr Il’ič Čajkovskij, le cui note ci proiettano immediatamente nell’atmosfera natalizia.

Si parte con Popper, con la Polonaise de concert op.14, un brano in cui viene valorizzata la tecnica strumentale dei quattro solisti, datato 1877, la cui versione originale è per pianoforte e violoncello. Questa trascrizione mette in risalto le potenzialità espressive dello strumento cui è destinata, e, nell’ambito di un quartetto di violoncelli, è avvincente notare come il ruolo di protagonista passi da un membro all’altro a seconda delle sezioni, creando un vero e proprio dialogo, serratissimo, tra i quattro strumenti.

Si prosegue con l’Otoño Porteño, datato 1969, dalle Cuatro Estaciones Porteñas di Piazzolla, reminiscenza de “Le Stagioni del Mondo”, un programma da concerto che rappresenta ormai un grande classico dell’Orchestra Verdi, in cui il lavoro sinfonico del compositore argentino viene proposto “intrecciato” con Le Quattro Stagioni di Antonio Vivaldi.

Si conclude col più classico dei classici natalizi: I SoliCelli intoneranno alcuni estratti dalla Suite dello Schiaccianoci di Čajkovskij, tra cui l’inconfondibile “Danza della Fata Confetto”, una melodia ormai impressa nell’immaginario collettivo.  Un primo augurio natalizio a tutto il pubblico virtuale de laVerdi.

Video di Alberto Amoretti e Giovanni Hänninen
Assistenti:
 Dario Scalco, Sara Carraretti e Nicole Ganzetti
Produzione audio: Tranquilo sas
Tecnico del suono: Stefano Barzan, Assistente: Cinzia Guareschi
Luci: Domenico Cane

© Produzione Fondazione Orchestra Sinfonica e Coro Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi

Il concerto s’inserisce nell’ambito dell’iniziativa #DonaEmozioni – Le emozioni risvegliano la musica, la campagna di raccolta fondi che l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi ha lanciato a partire da martedì 24 novembre per mantenere saldo il legame col suo pubblico. Le donazioni sono effettuabili online sul sito dona.laverdi.org.

In Streaming sul sito www.laverdi.org, sul canale Youtube e sulla pagina Facebook dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

Esattamente come accade per i concerti dal vivo, laVerdi non rinuncia agli approfondimenti. Ed è così che, insieme ai concerti, anche i programmi di sala approdano online, e diventano consultabili sul sito www.laverdi.org. Un ulteriore modo di rendere la fruizione musicale ancor più completa e consapevole, una strategia per avvicinare ancor di più la modalità di ascolto online a quella dei concerti dal vivo.

 

Rispondi