Cineteca Milano: a Natale tra classici, caroselli e animazione in streaming dal 25 al 30 dicembre

Dal 25 al 30 dicembre 2020 Cineteca Milano presenta NATALE IN CINETECA, una rassegna in streaming per tutta la famiglia tra classici, caroselli, rarità e film d’animazione dedicati al Natale.

Nel ricco programma la versione del 1925 de Il mago di Oz diretta dal regista, sceneggiatore e attore Larry Semon, più conosciuto come la maschera comica di Ridolini. Tratto dal best-seller di Baum, il film vanta tra gli interpreti Oliver Hardy (il famoso Ollio del duo Stanlio & Ollio), che ritroviamo protagonista insieme a Stan Laurel nell’opera La scala musicale di James Parrott, che vinse il premio Oscar per il miglior cortometraggio nel 1932.

Del 1920 l’avventuroso film muto austriaco Il principe e il povero di Alexander Korda, basato sul romanzo di Mark Twain, e Il segno di Zorro di Fred Niblo, la prima apparizione sul grande schermo dell’eroe mascherato, un capolavoro del muto con il grande Douglas Fairbanks.

Grande animazione d’autore con lo svedese Gordon & Paddy e il mistero delle nocciole (2017) tratto dai racconti di Ulf Nilsson, una storia di apprendistato dolce e malinconica che ha il ritmo della natura. Del 2017 è anche I racconti di Parvana – The Breadwinner, vincitore del premio della giuria e del pubblico al 42° International Animation Festival di Annecy e prodotto da Angelina Jolie, che sceglie di finanziare un film ambientato in Afghanistan sotto il regime talebano.

Arricchiscono la rassegna un montaggio a cura di Cineteca Milano sulle più significative scene di Natività e Babbi Natale e alcuni Caroselli a tema natalizio come quelli di Pierluigi De Mas per la réclame del celebre Panettone Alemagna o quello dei fratelli Pagot per la Cinzano di Torino o per il detersivo Ava di Mira Lanza, con protagonista il celebre pulcino nero Calimero alle prese con una inedita avventura natalizia.

I contenuti saranno visionabili, alcuni in forma gratuita, altri a pagamento, su www.cinetecamilano.it previa registrazione al sito

 

Rispondi