Angelo Redaelli con le sue foto racconta 30 di Festival di Villa Arconati

Come spesso accade, tutto è iniziato per passione e curiosità. Poi, con il passare degli anni, proporre e riprodurre immagini di spettacoli è diventata una vera e propria professione al punto da far diventare Angelo Redaelli il fotografo accreditato dei più prestigiosi teatri milanesi.

Ora è appena uscito il suo libro “Dialoghi 30 anni del festival di Villa Arconati-Far attraverso le foto di Angelo Redaelli”. Prodotto dalla Fondazione Rancilio quest’opera illustra la Villa, diventata patrimonio nazionale e considerata la piccola Versailles italiana ovvero una tra le più belle e maestose ville di delizia dell’hinterland milanese. È una villa “viva” di grande valore storico, culturale e architettonico dove, nell’arco di tutto l’anno, vengono organizzati svariati eventi.

Angelo Redaelli,  non solo è un  eccellente professionista, ma è una anche un amico  a cui non manca una buona dose di umiltà, cosa non da poco e che gli conferisce un valore aggiunto.

Le sue immagini, frutto di un occhio attento e allenato a quanto accade intorno a lui, riescono sempre a catturare l’attimo giusto per rendere vibranti emozioni a chi le guarda, come se fosse lì in quell’istante, lasciando trasparire chiaramente le emozioni di un artista durante una performance o l’atmosfera di un avvenimento.

Il volume, ricco di immagini e rilegato con una pregiata copertina, non lo trovi in libreria ma puoi averlo online al prezzo di solo 10 euro.

https://far-shop.weebly.com/store/p43/librofestivalarconati.html#/

 

Rispondi