Pomeriggi Musicali: il maestro Alessandro Cadario dirige i concerti in live streaming dell’8 e 10 aprile

Dopo la pausa pasquale, riprendono i concerti in live streaming dal Teatro Dal Verme, giovedì 8 (ore 20) e sabato 10 aprile (ore 17), visibili gratuitamente alla pagina http://dalverme.org/streaming.php per la 76a stagione dei Pomeriggi Musicali “Europa volti di una tradizione”, preparata dal direttore artistico Maurizio Salerno.

Torna sul podio il direttore ospite principale dell’Orchestra I Pomeriggi Musicali Alessandro Cadario, che sarà anche l’ospite del “Foyer digitale” (il nuovo spazio di approfondimento sui social prima dei concerti): tutti coloro che hanno voglia di inviare le proprie domande per Cadario, che hanno curiosità sul suo lavoro e sul suo ruolo, possono scrivere un messaggio e poi, mezz’ora prima dei concerti, seguire l’intervista sui canali social @teatrodalverme @orchestraipomeriggimusicali @ipomeriggi e sulla webTV.

Ospite del concerto sarà un giovanissimo ma già affermato virtuoso del volino, Giuseppe Gibboni del quale Salvatore Accardo ha dichiarato: «Giuseppe Gibboni è uno dei talenti più straordinari che abbia conosciuto. Possiede un’intonazione perfetta, una tecnica strabiliante in tutti suoi aspetti, un suono molto affascinante e una musicalità sincera. Sono sicuro che avrà tutti i successi che merita».

Il programma per questo nuovo appuntamento della 76a Stagione “Europa, volti di una tradizione”, è dedicato a due fra le più celebri pagine del repertorio concertistico, il Concerto per violino e orchestra in Re maggiore op. 35 di Pëtr Il’ič Čaikovskij e la Sinfonia n. 3 in Mi bemolle maggiore op. 55 “Eroica” di Ludwig van Beethoven.

L’individualità stilistica è il tema di questo concerto: «il concerto ci racconta una ritrovata serenità e felicità creativa – scrive Raffaele Mellace nelle note di sala –; che Čajkovskij ha raggiunto sul Lago di Ginevra all’indomani della crisi scatenata dal fallimento del matrimonio col conseguente tentato suicidio, è caratterizzato da una qualità eccezionalmente melodica e cantabile […] La Terza sinfonia rappresentò un impegno straordinario, che occupò eccezionalmente Beethoven, […] nell’intento di concepire un intero lavoro all’insegna di un’unica idea poetica: tradurre in suoni una grandezza fuori dal comune, quel sublime che in una stagione tanto inquieta per l’Europa non poteva se non assumere la forma dell’idealità eroica coltivata dal coevo immaginario neoclassico».

Prossimo appuntamento dopo la pausa pasquale, il 15 e il 17 aprile al Teatro Dal Verme salirà sul podio George Pehlivanian con il violinista Marco Rizzi che eseguirà il Concerto di Schumann e poi la Sinfonia n. 5 di Beethoven.

Informazioni
Teatro Dal Verme
via San Giovanni sul Muro, 2 – 20121, Milano
Tel. 02 87 905 208 – www.ipomeriggi.it
Segui le pagine istituzionali facebook: @teatrodalverme @orchestraipomeriggimusicali @ipomeriggi

 

Rispondi