Le Gru- Gallerie da Re: dal 3 al 30 giugno il grande concorso ‘I Tesori del Castello’

Con la riapertura di tutti i negozi durante il fine settimana riapre la stagione delle iniziative di Le Gru, da sempre attente a proprorre al proprio pubblico uno stimolante mix di esperienze di grande interesse, che unisce lo shopping di qualità e in sicurezza, alla cultura del territorio.

Per stimolare il ritorno alla normalità e ricominciare a sognare almeno per un giorno di vivere come re e regine, Le Gru da un mese (fino a fine luglio) si sono trasformate in un vero e proprio castello! In collaborazione con l’Associazione Amici di Castelli Apertiche dal 1996 consente al pubblico di scoprire e visitare castelli, giardini, musei, palazzi, ville e borghi del Piemonte – è nata infatti l’idea di arricchire l’esperienza di shopping con tante sorprese per giocare, scoprire e divertirsi insieme. Gallerie da Re è infatti un grande contenitore che offre straordinari allestimenti, eleganti suggestioni, diverse attivita di engagement “Nobili Ritratti” con postazioni fotografiche per ritrarsi in abiti d’epoca, e una vera e propria mostra fotografica “Castelli in Aria”, per ritrovarsi catapultati in un’atmosfera d’altri tempi.

Dal 3 al 30 giugno il pacchetto di iniziative si completa con “I Tesori del Castello”, un grande concorso a premi. Ogni giorno, dal lunedì al venerdì, Le Gru offriranno ben 234 premi giornalieri a fronte di una spesa di almeno 20 euro in qualsiasi punto vendita del Centro. Basterà infatti recarsi al Box Informazioni con il proprio scontrino e iscriversi al concorso attraverso una sostenibile, pratica e igienica procedura con QRCode per ricevere il gratta e vinci che regala immediatamente Gift Card fino a 200 euro, free ticket per i Castelli e le Dimore Storiche del Piemonte e gustosi coffee break nei bar del Centro. Ma non solo: si vincerà anche il miele della Fattoria Sociale Paideia, che aiuta le famiglie dei bambini con disabilità. I premi non vinti o non ritirati andranno alla Fondazione Progetto ARCA Onlus. L’estratto del regolamento è consultabile su legru.it o al Box Info del Centro.

Per iniziare a conoscere lo straordinario patrimonio di Castelli e Dimore Storiche del Piemonte, che i vincitori del concorso possono visitare gratuitamente, si può passeggiare fra le vetrine che da Piazza Nord portano a Piazza Sud, al piano terra di Le Gru, grazie alla mostra Castelli in Aria, un vero e proprio omaggio al paesaggio dei castelli piemontesi visti dall’alto. Una quarantina di immagini allestiste in un elegante e suggestivo percorso di viaggio verso le più affascinanti dimore storiche che punteggiano le zone dell’Alto e del Basso Monferrato, dell’astigiano, delle Langhe e del Roero, si compongono in un racconto che utilizza la fotografia aerea per offrire un punto di vista inedito dei castelli, testimoni silenziosi nei secoli della grande storia del Piemonte. I luoghi indagati da sorprendenti immagini dall’alto sono quelli del territorio vitivinicolo tutelato dall’UNESCO, ma sono soprattutto quelli che raccontano uno dei paesaggi più ricchi d’Italia e d’Europa, facendo del territorio piemontese un unicum che trova riscontro in poche altre aree dell’Italia. La proposta artistica dei fotografi Mark Cooper e Fabio Polosa, in cui l’ebbrezza del vedere dall’alto verso il basso si coniuga con l’amore per il paesaggio nella sua più ampia accezione, è un invito a una visione differente, a cercare nuove interpretazioni, nuovi punti di vista per ripensare il paesaggio.

Ma non solo! Gallerie da Re è anche un’occasione per giocare e divertirsi in sicurezza e con il proprio smartphone. Il pubblico di Le Gru può infatti calarsi nei panni di eleganti nobiluomini e gentildonne dell’800 piemontese con Nobili Ritratti, in tre isole (Piazza Nord piano Terra, Piazza Sud Primo Piano, e Piazza Nord Secondo Piano) con ricostruzioni di diversi ambienti legati ai castelli per farsi scattare divertenti fotografie in costume: nei panni dei marchesi nella sala da pranzo del Castello del Roccolo a Busca, dei conti nella biblioteca del Castello di Masino (parte del patrimonio tutelato dal FAI), o dei duchi in visita al Castello del Roccolo a Busca.

Sarà possibile giocare a “social in ghingheri” attraverso i propri canali: le fotografie più belle pubblicate con l’hastag #LeGru #NobiliRitratti saranno condivise sui canali social di Le Gru e sul nuovissimo social wall del sito legru.it!
Ci sarà inoltre la possibilità di diventare regine e re per un giorno, grazie a speciali adesivi a forma di corona sugli specchi di tutte le toilette del Centro per farsi dei #royalselfie incoronati.

Per approfondire i temi della mostra e dei percorsi reali all’interno di Le Gru la responsabile dell’Associazione Castelli Aperti Elisa Bogliotti presenta ogni giovedi una rubrica online sul sito legru.it.

 

Rispondi