Regio Opera Festival: La serva padrona e Pimpinone, il 17 e il 27 luglio sotto le stelle di Torino

Il Regio Opera Festival. A Difesa della Cultura ci ha permesso di scoprire una meraviglia in centro città, il Cortile di Palazzo Arsenale, e di riassaporare, finalmente, la musica dal vivo, in una platea all’aperto da 1000 posti in totale sicurezza.

Sabato 17 luglio alle ore 21 (e in replica martedì 20 luglio alle ore 21) va in scena La serva padrona, intermezzo buffo di Giovanni Battista Pergolesi su libretto di Gennarantonio Federico. A distanza di una settimana, sabato 24 luglio alle ore 21 (replica martedì 27 luglio alle ore 21) presentiamo un titolo mai rappresentato a Torino: Pimpinone ovvero le nozze infelici, intermezzo giocoso di Georg Philipp Telemann su libretto di Pietro Pariati, nella versione in lingua italiana.

Due gustosissimi cammei settecenteschi, diretti antenati di quello che è poi diventato il genere dell’opera buffa. Sarà come vedere (quasi) la stessa storia – una storia di riscatto ed emancipazione femminile piena di gag e situazioni comiche – attraverso le penne di due autori. Il nostro valente Giulio Laguzzi dirige l’Orchestra del Teatro Regio, Carlo Caputo è maestro al fortepiano; in scena, per entrambi i titoli il basso Marco Filippo Romano e il mezzosoprano Francesca Di Sauro, entrambi applauditissimi nel memorabile Così fan tutte recentemente diretto al Regio da Riccardo Muti; completa il cast il mimo Pietro Pignatelli. La regia delle due opere è affidata a Mariano Bauduin, per 22 anni braccio destro di Roberto De Simone, fondatore del “The Beggars’ Theatre – Il Teatro dei Mendicanti” nella degradata periferia Est di Napoli, dove impegno civile e recupero umano si combinano con un altissimo livello artistico e professionale e oltre anche Direttore de “Gli Alberi di Canto Teatro”, per anni la compagnia che ha prodotto gli ultimi spettacoli del Maestro De Simone. Le due nuove produzioni sono interamente made in Regio, con le scene a cura di Claudia Boasso, i costumi di Laura Viglione e le luci di Andrea Anfossi.

prossimi appuntamenti con il Regio Opera Festival

  • Venerdì 30 luglio alle ore 21 Concerto di mezza estate: Juraj Valčuha dirige Orchestra e Coro Teatro Regio Torino, Andrea Secchi maestro del coro e musiche di Aleksandr Glazunov, Modest Musorgskij, Aram Chačaturjan e Aleksandr Borodin ci condurranno in un paesaggio dalle tinte russe.
  • Sabato 7 agosto alle ore 21 (con repliche il 10 e 12 agosto ore 21) Pagliacci di Ruggero Leoncavallo.
  • Dolceamaro e la pozione magica è stato riprogrammato domenica 12 settembre alle ore 18.30. I biglietti acquistati per la data del 21 giugno (annullata per maltempo) sono validi.


BIGLIETTERIA
La Biglietteria è aperta dal lunedì al sabato ore 10-14 presso l’Info-Point di piazza Castello 215 (Teatro Regio, Ingresso Uffici) e un’ora prima degli spettacoli al Cortile di Palazzo Arsenale (via dell’Arsenale 22). Acquisti esclusivamente con carta di credito, bancomat e Satispay.
Biglietti e Festival Card in vendita anche online su www.teatroregio.torino.it e su www.vivaticket.it e direttamente presso i Punti Vivaticket (v. elenco qui).

BIGLIETTI
Biglietti per La serva padrona e Pimpinone: € 2030 – 40 a seconda del settore
Biglietti per il Concerto di mezza estate: € 1015 a seconda del settore
Biglietti per Pagliacci: € 3040 – 50 a seconda del settore
Under 30: riduzioni del 20%

FESTIVAL CARD
Festival Card Giovani (under 30) 10 biglietti: € 100
Festival Card 10 biglietti: € 200
Festival Card 6 biglietti: € 120

INFORMAZIONI
Info-Point:
ore 10-14 dal lunedì al sabato presso l’Ingresso Uffici del Teatro Regio (piazza Castello 215): info@teatroregio.torino.it
Info-Tel. 011.8815.241: ore 10-18 dal lunedì al venerdì; sabato 10-14; biglietteria@teatroregio.torino.it

REGIO OPERA CAFÉ
All’interno del Cortile di Palazzo Arsenale, il Regio Opera Café vi aspetta a partire da un’ora prima dell’inizio degli spettacoli.

Per tutte le informazioni: www.teatroregio.torino.it.

 

Rispondi