Le Gru – Store Talking: è online da oggi la storia di Daniel Godino

Si dice che per essere un ottimo addetto alle vendite si debba conoscere bene la mente umana! È certamente così secondo Daniel Godino, studente ventitreenne della Facoltà di Psicologia e da novembre del 2020 anche impiegato al MiStore di Le Gru, protagonista dell’intervista Store Talking online da venerdì 15 luglio.

Ogni giorno si trova a interpretare i bisogni e gli atteggiamenti sempre nuovi dei clienti che entrano in negozio, scoprendo in se la capacità di affrontare con leggerezza ogni genere di esigenza o sorpresa! Questa capacità serve a Daniel anche quando è sul palco. Da quando faceva il liceo, insieme all’amico Andrea, canta infatti in una band per cui scrive brani originali in italiano. Davanti al microfono si sente libero di esprimersi, proprio come a Le Gru, interpretando con le sue parole i sogni e i desideri di chi ascolta le sue canzoni. Fin da quando era solo un bambino Daniel aveva la passione per un’automobile, la Subaru Impresa: una sera, andando a buttare la spazzatura, ne ha trovato un bellissimo modellino proprio accanto ai bidoni. Era un segno! Oggi quel modellino è il suo portafortuna, e per regalo di compleanno la ragazza gli ha regalato un test drive sull’automobile dei suoi sogni. Che cosa desiderare di più?

Continuano i saldi nei negozi del più grande Centro Commerciale del Piemonte che accolgono i clienti in piena sicurezza e con tanta attenzione alle misure sanitarie seguite con scrupolo in tutto il mall.

Al Box Info Le Gru dal 12 luglio acquistando una delle Gift Card si riceve in omaggio un biglietto per visitare la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, straordinario spazio dedicato all’arte contemporanea in Via Modane 16 a Torino, dove immergersi  in uno spazio dove le tendenze artistiche più attuali vanno incontro al pubblico in modo coinvolgente attraverso mostre personali e collettive, una ricca offerta educativa, conferenze, convegni e incontri con gli artisti.

Fino a fine luglio a Le Gru è possibile visitare La mostra Castelli in Aria lungo tutta la Galleria che da Piazza Nord porta a Piazza Sud al piano terra. Un vero e proprio omaggio al paesaggio dei castelli piemontesi visti dall’alto in una quarantina di immagini allestiste in un elegante e suggestivo percorso di viaggio verso le più affascinanti dimore storiche che punteggiano le zone dell’Alto e del Basso Monferrato, dell’astigiano, delle Langhe e del Roero, si compongono in un racconto che utilizza la fotografia aerea per offrire un punto di vista inedito dei castelli, testimoni silenziosi nei secoli della grande storia del Piemonte. I luoghi indagati da sorprendenti immagini dall’alto sono quelli del territorio vitivinicolo tutelato dall’UNESCO, ma sono soprattutto quelli che raccontano uno dei paesaggi più ricchi d’Italia e d’Europa, facendo del territorio piemontese un unicum che trova riscontro in poche altre aree dell’Italia. La proposta artistica dei fotografi Mark Cooper e Fabio Polosa, in cui l’ebbrezza del vedere dall’alto verso il basso si coniuga con l’amore per il paesaggio nella sua più ampia accezione, è un invito a una visione differente, a cercare nuove interpretazioni, nuovi punti di vista per ripensare il paesaggio.

GUARDA IL VIDEO:
https://www.youtube.com/watch?v=T1wBSjBeoCg

 

Rispondi