La solidarietà avvera i sogni: il lieto fine dell’emozionate e travagliata storia d’amore di Alessandro e Federica

Sposare un sogno, non è il titolo di un progetto ma il vero senso del lavoro di Salvamamme che con delicatezza e rispetto cerca di rispondere al meglio ai desideri di coloro che, dopo aver vissuto storie durissime, hanno diritto di vivere qualche momento indimenticabile.

Negli anni decine di bellissimi abiti donati con amore e indossati da spose felici, ma anche abiti da sogno per i diciotto anni o per un battesimo da ricordare, come le scarpine dorate per il saggio di danza. Non si vive di solo pane, occorre coltivare gli affetti, la speranza, la magia…

Una storia difficile e bellissima quella di Alessandro e Federica, romani dell’hinterland della capitale, che hanno superato montagne per arrivare alla serenità, una storia di violenza e sofferenza finita bene, come quasi mai succede. Lui, Alessandro ha una storia terribile di infanzia negata. Cresciuto a suon di botte tra varie famiglie a cui è stato affidato sin dalla nascita e, nonostante l’animo buono e una grande sensibilità, dentro aveva quel tarlo che lo spingeva a reagire in maniera sbagliata, perché “la rabbia è un dolore nascosto, e se cresci nella violenza i fantasmi del passato ritornano”. Con Federica hanno avuto tre figli, Alessio e i gemelli Stefano e Gabriele. Dopo la nascita dei gemelli il rapporto si incrina, ci sono sempre più tensioni, dovute anche alla precarietà economica della coppia e una notte, dopo lunghe discussioni e reazioni aggressive, si separano. Lei nella loro casa con i bimbi, lui fuori. Dopo sei mesi di riflessioni Alessandro realizza che stava perdendo la cosa più bella che aveva desiderato, la sua famiglia e il suo amore, e decide di riconquistare Federica. Dopo 6 mesi di riflessioni Alessandro realizza che stava perdendo la cosa più bella che aveva desiderato, la sua famiglia e il suo amore, e decide di riconquistare Federica. Piano piano sono ritornati assieme e hanno ritrovato l’amore perché, parole di Alessandro “i fantasmi del passato non possono convivere con gli angeli del presente“. A raccontare la loro storia all’evento “Women for Women against Violence” è stato un emozionante Simone Sabani.

E dopo tre anni dalla riconciliazione, Federica e Alessandro hanno finalmente coronato il loro sogno di amore e vissuto un matrimonio da favola grazie a Salvamamme che, in collaborazione con l’Associazione Consorzio Umanitas, ha animato una meravigliosa gara di solidarietà di tanti amici. Per Federica, grazie alla generosità dell’atelier Roberta R e della sua titolare Roberta Lauri, un abito da sposa romantico in prezioso pizzo su una base di tulle illusione color seta, scollatura a barchetta, paillettes e perline, ma anche un trucco da star a cura della make-up artist Rebeca Dìaz. Per la coppia le fedi del maestro orafo Michele Affidato, un servizio fotografico per l’album ricordo realizzato con nella magica location dell’Hotel degli Aranci (4L Collection Hotels), un video emozionale della cerimonia con il giornalista e filmmaker, Angelo Apolito. Il tutto accompagnato dalla meravigliosa colonna sonora con pezzi più belli del maestro Morricone (The Mission, Il Tema di Deborah, Cinema Paradiso) con il giovane talento romano, Jacopo Mastrangelo. Per una volta “l’amore ha vinto su tutto ed è stato celebrato”, e anche Salvamamme, che con la sua Presidente Grazia Passeri si è messa in campo da dieci anni a fianco della coppia, festeggia insieme con i novelli sposi questo magico momento.

INTERVISTA
A Federica, la sposa protagonista di questa emozionante storia, sono state poste alcune domande alle quali ha risposto così:

Federica, come hai conosciuto Alessandro, come è nato questo amore?
Alessandro l’ho conosciuto in un bar dove lavorava ed è stato amore a prima vista, ci siamo incontrati ed è nata subito la passione!

Quindi avete iniziato a vivere insieme
Sì, siamo andati a convivere, dopo qualche mese sono rimasta incinta di Alessio, e poi dopo un anno e mezzo sono arrivati i due gemelli, Gabriele e Stefano. 

Quand’è che avete cominciato ad avere dei problemi, come si sono manifestati? Cos’è cambiato?
In realtà il nostro sempre stato un rapporto un po’ movimentato, anche se pieno d’amore. Con l’arrivo dei gemelli è cambiata la situazione economica e anche psicologicamente è stato devastante. Un cambiamento drastico, responsabilità, impegno, soprattutto i problemi lavorativi, io non potevo lavorare, lui occasionalmente. Alessandro era sempre nervoso, affaticato, arrabbiato, è stato l’inizio della crisi…

C’è stato un episodio che ti ha scosso?
Sì, dopo aver litigato tutta la notte lui ha anche alzato le mani e io sono scappata di casa, sono stata via due settimane, è stato il momento in cui ho deciso di dire basta. Dopo quella notte, anche lui è andato via per lasciarmi la casa.

Senza di lui ti sei trovata da sola?
No, è stato il momento in cui ho avuto tante persone vicino, il Salvamamme, le mie amiche, mia madre si è ravvicinata, anche lui c’era, ma per i bambini, noi due cercavamo di non incontrarci.

Come ti ha riconquistato?
Mi sono rinnamorata di lui, perché quello che ho conosciuto dopo la separazione era altra persona. Le discussioni ci sono anche adesso, come in tante coppie, ma è il modo in cui ti relazioni che è diverso. Le difficoltà le affrontiamo assieme, siamo sempre presenti l’uno per l’altro in ogni momento. 

Da quanto tempo siete tornati assieme?
Dopo sei mesi in cui siamo stati separati, adesso stiamo assieme da tre anni.

Adesso il matrimonio, è cambiato qualcosa nella vostra vita?
Non è cambiato nulla, il matrimonio è stato un bellissimo giorno di festa, un momento per coronare un sogno d’amore con le persone più care. Grazie a Salvamamme e all’Associazione Consorzio Umanitas tante persone si sono offerte di renderlo magico, ci tengo a citarli tutti. Roberta Lauri, titolare dell’atelier Roberta R mi ha regalato un bellissimo abito da sposa e mi ha accolto come una principessa facendomi scegliere quello dei miei sogni, il maestro orafo Michele Affidato due bellissime fedi, la make up artist, Rebeca Diaz, un trucco da star, l’incantevole Hotel Degli Aranci ci ha ospitato per le foto dell’album e il mitico Jacopo Mastrangelo, poi, ci ha regalato una meravigliosa colonna sonora con emozionanti pezzi di Morricone. Cosa dire, un matrimonio da sogno!

foto di Marino Paoloni

 

Rispondi