Le Gru – Store Talking: online da venerdì 23 luglio la storia di Davide Rossi

Prima o poi doveva toccare anche a lui! Simpatico e sempre accogliente, il protagonista dell’intervista Store Talking online da venerdì 23 luglio è il Center Manager Le Gru ovvero il Direttore Davide Rossi. Dopo un percorso formativo che dalla laurea in Economia e Commercio lo ha portato a Caserta, Roma e Venezia nel 2013 è arrivato a Le Gru. Da allora è “l’uomo al comando” ha antenne drittissime per captare le sensibilità, le richieste e le esigenze dei 180 esercenti del più grande mall del Piemonte. Lavorare a Le Gru per Davide è lavorare in famiglia con uno staff straordinario, ma è anche una sfida costante perché il Centro è un laboratorio di idee, anticipa le mode, i tempi e le tendenze con idee e proposte sempre innovative. Oltre al grandissimo amore per la moglie Davide ha due grandissime passioni. Prima di tutto la storia contemporanea, cui si dedica la sera leggendo una delle tante riviste – rigorosamente cartacee! – cui è abbonato, oppure uno dei libri di Tiziano Terzani che hanno ispirato la famiglia Rossi per molti dei tanti viaggi che sono stati occasione di scoperte e conoscenze. Probabilmente la passione per “il resto del mondo” gli è stata ispirata dalla mamma, responsabile dell’ufficio esteri, che raccontava l’emozione dei clienti thailandesi portati a vedere la loro prima neve o gli faceva usare la prima macchina fotografica Canon spedita direttamente dalla DDR. È dal nonno, invece, che Davide ha ereditato la passione per l’orto: fin da piccolissimo aiutava a piantare, sistemare, raccogliere e oggi ha coinvolto sia la famiglia che coltiva un orto verticale nel balcone di casa, sia i colleghi che raccolgono pomodori e zucchini sul terrazzo in ufficio! Unico problema? Capire – già all’università – che certe parole imparate dal nonno in bergamasco stretto non erano italiano! Sull’ultima pagine di Airone, la rivista naturalistica che leggeva da bambino, c’era sempre la pubblicità di un orologio Omega, quello usato dagli astronauti nello spazio. Proprio quello è stato il regalo di laurea dei suoi nonni, e proprio quello è sempre al polso di Davide, che parte dalla sua storia per immaginare ogni giorno una nuova storia per Le Gru.

Continuano i saldi nei negozi del più grande Centro Commerciale del Piemonte che accolgono i clienti in piena sicurezza e con tanta attenzione alle misure sanitarie seguite con scrupolo in tutto il mall.

Fino al 25 luglio, Oppo brand fra le aziende leader al mondo nel settore degli smart device ricerca a Le Gru i volti testimonial della prossima campagna di comunicazione. OPPO è presenta a Le Gru con una speciale area brandizzata nella quale è possibile farsi scattare un ritratto da un fotografo professionista che utilizzerà la fotocamera da 1 miliardo di colori dello smartphone OPPO Find X3 Pro. I migliori scatti, quelli più originali e che saranno in grado di catturare realmente le diverse emozioni dei partecipanti, avranno l’opportunità di essere selezionati per diventare i protagonisti della nuova campagna pubblicitaria OPPO.
L’OPPO Summer Tour è anche l’occasione per conoscere e interagire con numerosi personaggi famosi del mondo dello spettacolo, del digital e dello sport. Il 24 luglio dalle ore 16 alle 18 sarà presente Matteo Ranieri, volto di Uomini e Donne, mentre il 25 luglio dalle ore 16 alle 18 parteciperà Shaila Gatta, velina di Striscia La Notizia. Tutti coloro che vorranno acquistare un device OPPO presso i punti di Le Gru” di Torino, potranno approfittare di esclusive promozioni!

Fino a fine luglio a Le Gru è possibile visitare La mostra Castelli in Aria lungo tutta la Galleria che da Piazza Nord porta a Piazza Sud al piano terra. Un vero e proprio omaggio al paesaggio dei castelli piemontesi visti dall’alto in una quarantina di immagini allestiste in un elegante e suggestivo percorso di viaggio verso le più affascinanti dimore storiche che punteggiano le zone dell’Alto e del Basso Monferrato, dell’astigiano, delle Langhe e del Roero, si compongono in un racconto che utilizza la fotografia aerea per offrire un punto di vista inedito dei castelli, testimoni silenziosi nei secoli della grande storia del Piemonte. I luoghi indagati da sorprendenti immagini dall’alto sono quelli del territorio vitivinicolo tutelato dall’UNESCO, ma sono soprattutto quelli che raccontano uno dei paesaggi più ricchi d’Italia e d’Europa, facendo del territorio piemontese un unicum che trova riscontro in poche altre aree dell’Italia. La proposta artistica dei fotografi Mark Cooper e Fabio Polosa, in cui l’ebbrezza del vedere dall’alto verso il basso si coniuga con l’amore per il paesaggio nella sua più ampia accezione, è un invito a una visione differente, a cercare nuove interpretazioni, nuovi punti di vista per ripensare il paesaggio.

GUARDA IL VIDEO
https://www.youtube.com/watch?v=qJ9v_7-jjes

 

 

Rispondi