Hystrio: disponibile la nuova uscita dedicata alla trentesima edizione del Premio

A settembre festeggeremo la trentesima edizione del Premio Hystrio e a questa ricorrenza è dedicato il Dossier Premio Hystrio 30 pubblicato su Hystrio 3.2021. Una vita lunga, quella del Premio Hystrio, non sempre facile, che lo ha visto crescere, trasformarsi e consolidarsi, dagli anni “pioneristici” a Montegrotto Terme alla rifondazione a Milano. Non solo un premio, ormai, bensì un luogo di scouting delle nuove generazioni teatrali in un’ideale staffetta generazionale con gli artisti già affermati della scena italiana. Una storia di tenacia e passione che abbiamo voluto ripercorrere… (a cura di Claudia Cannella, con interventi di Giuseppe Liotta, Sara Chiappori, Diego Vincenti, Laura Bevione, Fabrizio Sebastian Caleffi, Ilaria Angelone e Marco Bernardi).

Dopo un aggiornamento sulla situazione del teatro al momento della ripresa post-covid, tra riaperture e lotte per riforme strutturali, Marco Cacciola tenta un primo bilancio della stagione di mobilitazione dei lavoratori dello spettacolo (di Valeria Brizzi, Arianna Lomolino e Diego Vincenti). La sezione Vetrina prosegue con una serie di focus su compagnie, progetti, luoghi: Carpe  e Fertili Terreni Teatro (Torino), Politico Poetico (Bologna), KanterStrasse (Arezzo), Dynamis (Roma),  Rete Teatro 41 (Basilicata) (di Laura Bevione, Matteo Tamborrino, Renzo Francabandera, Elena Scolari, Matteo Brighenti e Lucia Medri).

Lo Speciale Strehler 100 ricostruisce, attraverso le testimonianze di registi, critici e studiosi, l’eredità del grande regista, fondatore del “teatro d’arte per tutti” (con interventi di Claudia Cannella, Ferdinando Bruni, Andrèe Ruth Shammah, Roberto Canziani, Giuseppe Liotta, Giuseppe Montemagno, Laura Caretti, Fausto Malcovati, Laura Bevione, Lucia Medri, Arturo Cirillo, Massimiliano Civica, Monica Conti, Antonio Latella, Gabriele Lavia, Marco Martinelli, Leo Muscato, Carmelo Rifici, Serena Sinigaglia, Federico Tiezzi, Ariane Mnouchkine e Gabriele Vacis).

Il nostro sguardo verso il mondo, in questo numero, si muove tra “virtuale” e “dal vivo” con le corrispondenze da Lugano (Progetto Lingua Madre), Vienna, Berlino (Theatertreffen), Russia (Russian Case) e New York (Open Culture) (di Laura Bevione, Irina Wolf e Laura Caparrotti)

Nella sezione ritratti incontriamo Irina Brook e le compagnie Maniaci D’Amore e UnterWasser (di Elena Scolari, Laura Bevione e Mario Bianchi), mentre per la rubrica dedicata alla danza due interviste ci presentano Wayne McGregor, neo direttore della Biennale Danza e il progetto Al Di Qua dedicato alle pari opportunità per gli artisti (di Carmelo A. Zapparrata e Lorenzo Conti).

Il testo pubblicato è Circeo, il massacro di Elisa Casseri e Filippo Renda.

Completano il numero le rubriche dedicate alla Lirica, alle recensioni della stagione tornata dal vivo, ai Libri e alla Società Teatrale e gli Exit.

La copertina e l’immagine di apertura del dossier sono state disegnate appositamente per Hystrio da Massimo Dezzani.

Non dimenticare che a Hystrio ci si può abbonare anche online
sia in formato cartaceo sia in formato pdf!

Consulta il nostro sito www.hystrio.it!!!

Hystrio è in vendita nelle librerie specializzate, nelle Feltrinelli e nelle edicole di alcune città (per i punti vendita consulta il nostro sito www.hystrio.it) al costo di € 12. La versione pdf del numero è scaricabile al costo di € 5 consultabile da pc o tablet .

Abbonamento: € 40 annuali per l’abbonamento cartaceo e € 20 per l’abbonamento in versione pdf, da versare tramite bollettino o bonifico sul conto corrente postale n. 40692204 (Iban: IT66Z0760101600000040692204), intestato a Hystrio-Associazione per la diffusione della cultura teatrale, via Olona 17, 20123 Milano, oppure con pagamento online sul sito www.hystrio.it.

Per informazioni tel. 02.40073256, fax 02.45409483, segreteria@hystrio.it, www.hystrio.it

 

Rispondi