Green Island – Milano Design Week: L’erbario in viaggio, un percorso di immagini dedicate al rapporto uomo-natura

Arte & Natura, sono i temi proposti quest’anno dal programma internazionale GREEN ISLAND, durante Milano Design Week (4-12 Settembre 2021). Un percorso urbano dedicato a creatività, arte e paesaggio, nell’area del Quartiere Isola. In particolare questa edizione vede la collaborazione con il Gruppo RFI-Rete Ferroviaria Italiana- Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, per un inedito percorso presso la Stazione Porta Garibaldi Milano.

Il progetto ‘L’ERBARIO IN VIAGGIO’ propone opere di artisti internazionali sul tema degli erbari e della vegetazione in movimento. L’obiettivo è promuovere il concetto di bellezza e del viaggiare in treno, unendo soggetti e pratiche culturali in un display inedito, per sensibilizzare su temi urgenti quali arte, società, paesaggio.

Le opere, realizzate appositamente per l’occasione, propongono l’idea dell’erbario come vera e propria opera d’arte e come oggetto di eco-design da collezionare. Saranno presentate sui grandi schermi della Stazione Ferroviaria di Milano Porta Garibaldi, nella settimana della Design Week.

Questa vegetazione, libera di vagare oltre i confini con spore e sementi in volo, è raccontata mediante immagini e disegni di artisti internazionali, che attraverso la loro visione ci restituiscono un puzzle inedito di forme botaniche, naturalistiche e creative, in un percorso artistico e scenografico accessibile a tutti’, afferma Claudia Zanfi, ideatrice del progetto e fondatrice di GREEN ISLAND.

Il progetto artistico, ideato da CLAUDIA ZANFI, ‘anima verde’ e ispiratrice storica della Milano Design Week di Zona Isola, sarà poi presentato al festivalfilosofia di Modena in una nuova forma tra piante e giardini. Il percorso è realizzato in collaborazione con RFI Rete Ferroviaria Italiana-Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane; Isola Design District; festivalfilosofia Modena; Orto Botanico di Modena; Archivio Arte Viafarini, Milano; Atelier del Paesaggio, Milano.

Con il supporto di BPER : Banca. Con importanti media-partner tra cui: Artribune

Artisti
Simone Berti (Italia); Fabiana De Barros (Svizzera); Paul Clemence (USA);  Judith Cowan (Regno Unito); Sergio Leitao (Portogallo); Dorna Lofti (Iran);  Achilleas Kentonis (Cipro); Jacopo Natoli (Italia); Sabrina Notturno (Italia);  Piet Oudolf (Olanda); Vera Pravda (Balcani); Anne Pellissier (Francia); Rossella Pezzino (Italia); Mezgeen Rashid (Iraq); Oliver Musovik (Macedonia); George Salameh (Libano); Lorella Salvagni (Italia); Vincenzo Zancana (Italia); Lois Weinberger (Austria); Xurban Collective (Turchia); Zafos Xagoraris (Grecia).

PRESENTAZIONE: Lunedì 6 SETTEMBRE ore 12.00
Atrio Stazione Porta Garibaldi, Piazza Freud, Milano.

Green Island è giunto alla sua 19° edizione! (www.amaze.it). Il programma nasce per promuovere una ricerca culturale sui paesaggi urbani contemporanei e le ecologie sociali, in una forma di dialogo tra società e territorio. GREEN ISLAND interpreta l’esigenza di valorizzare e ripensare nuove aree della città, per riflettere sul tema urgente dello spazio collettivo e del verde pubblico. Il suo intento è permettere ai cittadini di ritrovare un’armonia tra tessuto urbano e paesaggio. Il progetto supporta la riqualificazione territoriale con miglioramenti locali, in grado di conferire ai quartieri una progettualità di respiro internazionale. Green Island ha attivato una rete di oltre 100 realtà pubbliche e private; al progetto hanno aderito prestigiosi autori tra cui Andrea Branzi, Tom Matton, Lois Weinberger, i giovani Medusa Group. Tra le varie attività di GREEN ISLAND importanti libri monografici: sulle erbe spontanee (Flora Urbana); sui giardini d’artista (The Mobile Garden); sui nuovi paesaggi urbani (I giardini di Piet Oudolf), sugli Alveari d’Artista. Green Island ha vinto vari premi internazionali, tra cui EXPO in CITTA’ 2015; PREMIO TIMBERLAND per la creatività urbana.

Claudia Zanfi, storica dell’arte e appassionata di giardini, collabora con istituzioni pubbliche e private su progetti culturali ed editoriali, dedicati ad arte, società, paesaggio. Nel 2001 fonda e dirige il programma internazionale GREEN ISLAND per la valorizzazione dello spazio pubblico e delle nuove ecologie urbane. Dal 2005 al 2015 dirige i programmi europei ATLANTE MEDITERRANEO e ARCIPELAGO BALKANI, con eventi a Sarajevo, Skopie, Tirana, Tangeri, Istanbul, Beirut, Tel Aviv, Marsiglia, Atene, Palermo.  Nel 2010 fonda lo studio di progettazione e diffusione del verde ATELIER DEL PAESAGGIO (www.atelierdelpaesaggio.wordpress.com), per la rigenerazione di spazi urbani abbandonati, la realizzazione di alveari urbani e giardini d’artista. Ha insegnato alla Domus Academy e al Politecnico di Milano; alla Middlesex University di Londra. Collabora con Unesco Heritage e Council of Europe. Ha vinto il Primo Premio per il Parco dell’Arte a Mantova; è finalista per i progetti di Lausanne Jardins (CH) e della Biennale Spazio Pubblico (Barcellona).

 

Rispondi