Cineteca Milano 𝗠IC: dal 14 settembre al 17 ottobre una grande rassegna dedicata ad Alberto Lattuada,

Dal 14 settembre al 17 ottobre 2021 Cineteca Milano MIC presenta LA RISCOPERTA DI ALBERTO LATTUADA – una grande rassegna dedicata ad Alberto Lattuada, fondatore della Cineteca di Milano nel 1947 insieme a Luigi Comencini, regista e architetto lombardo, appassionato di fotografia, che nei suoi oltre 40 film è stato un acuto e polemico osservatore della realtĂ  contemporanea.
La rassegna prosegue idealmente la grande retrospettiva Il suo nome è Lattuada che il 74. Festival di Locarno ha dedicato al grande regista lombardo proponendo la sua filmografia completa, con un importante contributo delle copie restaurate in 35mm fornite dalla Cineteca di Milano e altre cineteche internazionali.

La rassegna milanese propone 27 titoli e grande risalto verrà dato al film restaurato da Cineteca Milano L’ amica, che sarà presentato martedì 14 settembre alle ore 20.30 dal Direttore Matteo Pavesi, nella bellissima location della Terrazza MIC. Il film è un’elegante e ammiccante commedia sociale di tradimenti e trasgressioni ambientata nella Milano del boom economico.

Nel programma verranno proposti i suoi più importanti film, dal suo primo lavoro Giacomo l’idealista (1943), in versione restaurata dalla Cinémathèque Suisse, fino all’ultimo lavoro Mano rubata (1989).

In calendario anche tre copie d’epoca: La steppa (1962) dal racconto omonimo di Anton Cecov, la favola ecologica Oh, Serafina! con Renato Pozzetto (1976) e il corto La nostra guerra (1945). Digitalizzato e restaurato da MIC Lab di Cineteca in programma una delle poche commedie girate interamente da Lattuada a Milano, il raro L’ amica (1969), con una eccezionale Lisa Gastoni, presentato in sala martedì 14 settembre alle ore 20.30 da Matteo Pavesi, direttore di Cineteca Milano.

Altri incontri di approfondimento saranno martedì 21 settembre alle ore 16.30 con il film Luci del varietĂ  introdotto da Luigi Boledi (curatore del volume Luci del varietĂ  – Pagine scelte edito da Il Castoro), martedì 28 settembre alle ore 17.30 con il film La lupa, restaurato da Cineteca Milano e introdotto da Roberto Della Torre (responsabile dell’archivio film di Cineteca Milano), che mostrerĂ  le foto dal set scattate dal grande fotografo Federico Patellani e giovedì 30 settembre alle ore 17.30 con il film Cuore di cane introdotto dal Direttore Matteo Pavesi.
Tra i restauri in programma anche Il Mulino del Po, a cura della Cineteca di Bologna e Senza Pietà a cura di CSC-Cineteca Nazionale.

All’interno del MIC – Museo Interattivo del Cinema, gli spettatori potranno altresì fruire dell’installazione Imaginarium, che sarĂ  dedicata a fotografie provenienti dall’Archivio di Cineteca Milano che attingono ai materiali e all’inestimabile archivio privato che il regista depositò in Cineteca nel 1998, che racconteranno la vita privata e lavorativa del grande Maestro, e dove si potranno vedere anche sequenze dell’inedito La grande adozione di Lodi, una raccolta di ciak mai visti dei sopralluoghi di un film non realizzato, che contiene 40’ di girato, ad opera di Alberto Lattuada e del direttore della fotografia Alfio Contini.

In calendario segnaliamo, tra gli altri, il film Anna (1951), girato nell’Ospedale Niguarda di Milano, il primo film italiano a raggiungere l’incasso di un miliardo di lire; la proiezione in 35 mm de Il bandito (1947), che valse ad Amedeo Nazzari un Nastro D’Argento come Miglior Attore Protagonista e Il cappotto con Renato Rascel, premiato con un Nastro D’Argento come Miglior attore protagonista.

Cineteca Milano đť— IC
Viale Fulvio Testi 121 Milano Bicocca
Biglietto € 7,50 / ridotto Cinetessera 2020 e studenti € 6,00
www.cinetecamilano.it

 

Rispondi