Agata e la Regina in scena a Palazzo Merulana, con Euridice Axen

Sarà in scena domenica 19 settembre alle ore 17,00 a Palazzo Merulana – nell’ambito del Festival della Letteratura di Viaggio XII edizione – la lettura drammatizzata dal titolo Agata e la Regina di Pier Luigi Razzano, con Euridice Axen interprete e regista.

Agata e la Regina è andato in scena a luglio a Napoli, nell’ambito del Campania Teatro Festival diretto da Ruggero Cappuccio, ed è stato uno degli appuntamenti de “Il Sogno Reale” un progetto dello stesso Ruggero Cappuccio a cura di Marco Perillo, dedicato alle meraviglie dell’epoca borbonica. Un focus su un periodo storico senza precedenti, i cui fasti e i cui primati, a Napoli come nel resto del Sud Italia, attraggono, incantano e accendono riflessioni ancor oggi. La produzione è della Fondazione Campania dei FestivalCampania Teatro Festival.

In occasione dell’allestimento dello spettacolo a Palazzo Merulana, introdurranno la lettura Ruggero Cappuccio e Nadia Baldi, vice-direttrice artistica Fondazione Campania dei Festival.

Euridice Axen interpreta dunque “Agata e la regina”, la storia di una giovane e del suo incontro speciale, che Pier Luigi Razzano ambienta nel 1836. Agata è stata trovata con oro e gioielli in fila al Monte di Pietà. Accusata di essere una ladra, in una notte spaventosa rievoca l’ultimo anno per ritrovare un senso profondo. La sua vita era sempre stata semplice, dedita alla cura costante del padre, un grande artigiano di porcellane che non riesce più a creare come un tempo e vive con lei nel Casino della Capraia del Real Bosco di Capodimonte. Un giorno, in una zona solitaria del bosco, Agata incontra una figura misteriosa: è la regina Maria Cristina di Savoia, moglie di Ferdinando II di Borbone, donna dall’atteggiamento accogliente e benevolo che verrà travolta dalla sua figura rivoluzionaria.

 

Rispondi