World Opera Day: lunedì 25 ottobre si celebra a Bergano la terza edizione

Cresce a Bergamo e fra tutti gli appassionati donizettiani l’attesa per l’inaugurazione della settima edizione del Donizetti Opera, festival internazionale dedicato al compositore bergamasco, e si intensificano le attività previste in queste settimane.

WORLD OPERA DAY
Lunedì 25 ottobre si celebra la terza edizione del World Opera Day, promosso da Opera Europa, OPERA America e Opera Latinoamérica, un’occasione speciale in cui teatri e festival di tutto il mondo possono festeggiare la ripresa delle produzioni. Si ricomincia con nuovi progetti e nuove prospettive, dopo mesi di discussione e investimenti per reinventare e innovare; il tema della giornata è quindi “Opera Reboot” esplicitato in vari filoni fra cui “Jobs for the Next Generation of Talents”, una caratteristica da sempre del festival Donizetti Opera.
Il contributo principale dell’istituzione bergamasca sarà la pubblicazione sulla Donizetti webTV di una serie di interviste realizzate ai sei allievi della Bottega Donizetti – Rosalia Cid (soprano, Spagna 1996), Ester Ferraro (mezzosoprano, Italia 1995), Omar Mancini (tenore, Italia 1996), Lodovico Filippo Ravizza (baritono, Italia 1995), Angela Schisano (mezzosoprano, Italia 1992), Laura Ulloa (soprano, Cuba 1991) – giovani interpreti che sono stati selezionati in primavera per frequentare, grazie al sostegno dei tredici Rotary Club bergamaschi, il laboratorio curato dal celebre basso bergamasco Alex Esposito e che, con lui, saranno sul palcoscenico del Teatro Sociale il prossimo 18 novembre per il Gala inaugurale 2021 intitolato “C’erano una volta due bergamaschi…” con la drammaturgia di Alberto Mattioli, la direzione di Alberto Zanardi e il regista collaboratore Stefano Simone Pintor.
Tutti gli appassionati sono invitati a condividere la loro passione per l’opera e per il mondo donizettiano sui social con gli hashtag #WorldOperaDay e #donizettiopera.

DONIZETTI webTV
Si apre quindi lunedì 25 ottobre la nuova programmazione 2021 della Donizetti webTV che lo scorso anno ha raggiunto il numero record di 3.000 iscritti, dei quali più di 2.200 erano abbonati: anche quest’anno, accanto allo streaming delle opere, si potranno seguire molti video in esclusiva pensati sia per chi sarà presente in teatro che per chi seguirà da lontano la settima edizione del festival bergamasco. Inoltre, grazie a un accordo con l’etichetta Dynamic / Naxos, sarà possibile vedere a un prezzo speciale l’archivio delle opere del festival dal 2016 in poi.
Ritornano nel 2021 alcuni dei format collaterali più amati come “Parla con Gaetano”, video in cui gli artisti ospiti del festival confidano al compositore bergamasco ricordi, idee e pensieri, o ancora “Alle prove con Mattioli”, format in cui è protagonista il Dramaturg della Fondazione, per conoscere da vicino, durante le prove gli spettacoli, gli artisti e le pagine di Donizetti in programma. Nuovo spazio per la “Donizetti Revolution vol. 7” la presentazione-spettacolo del festival Donizetti Opera ideata e realizzata dal direttore artistico Francesco Micheli in collaborazione per la drammaturgia con Alberto Mattioli e la partecipazione dei soprani Carmela Remigio e Caterina Sala e del pianista Michele D’Elia, che ha aperto al pubblico il Teatro Donizetti restaurato lo scorso 2 giugno e che sarà visibile sulla webTV grazie alle riprese firmate dal regista Alberto Amoretti, insieme alla serie di interviste “200 anni dopo”.

ABBONAMENTI DONIZETTI webTV
L’abbonamento alla Donizetti webTV comprende la visione delle opere 2021, i contenuti originali 2020 e 2021 e la possibilità di acquistare le opere d’archivio (a 4.99 euro invece che 14,99) dal 25 ottobre al 17 novembre a un costo di 59,90 euro invece che 69 euro.
Gli abbonati 2020 hanno tempo fino al 10 novembre per rinnovare l’abbonamento al prezzo speciale di 49,90 euro ricevendo come bonus la visione gratuita i contenuti Dynamic/Naxos dell’archivio del festival dal 2016 per il periodo di rinnovo.
Il pagamento può avvenire direttamente online tramite carta di credito o PayPal.

 

Rispondi