Milano Fashion Week 2022: presentati gli abiti d’alta moda per festeggiare i 18 anni di Winx Club

L’alta moda incontra il mondo della magia con le Winx: le fatine più trendy dell’universo, fiore all’occhiello di Rainbow e del Made in Italy, sbarcano alla Milano Fashion Week 2022 grazie alla collaborazione con Ferrari Fashion School per la speciale occasione dei 18 anni di Winx Club. Il 23 settembre, durante la settimana più glamour dell’anno, gli spazi della prestigiosa accademia di moda situata nel cuore pulsante del nuovo Fashion District di Milano hanno accolto un pubblico selezionato per la presentazione in anteprima dei sei abiti haute couture ispirati ad ogni singola Winx e creati grazie alla straordinaria collaborazione che ha visto protagonisti gli studenti della Ferrari Fashion School, supportati dalle giovani stiliste gemelle del brand Feleppa, Francesca e Veronica Feleppa. 

Il fenomeno globale Winx Club, simbolo della cultura pop capace di appassionare intere generazioni, grazie a questo ambizioso progetto è divenuto così anche ispirazione per nuove voci nel mondo della moda. Gli studenti della Ferrari Fashion School hanno dimostrato grande professionalità e competenza, analizzando nel dettaglio le personalità, lo stile e i tratti distintivi di ciascuna delle sei eroine per dare vita a dei veri e propri abiti di alta moda, contraddistinti da una particolare cura nella scelta dei materiali e da una forte attenzione ai dettagli, in grado di trascinare gli spettatori nell’universo Winx Club.

Gli studenti vincitori si sono distinti all’interno del percorso formativo riuscendo a cogliere appieno l’anima e la personalità delle Winx traducendole in outfit davvero magici. Vittorio Alessi e Miriam Pellegin sono gli stilisti che hanno creato gli outfit di Tecna, Musa e Bloom. Valentina Lacatena, Marika Caramia e Rosalba Adinolfi sono le creatrici dello stile di Aisha, mentre Stella e Flora sono state create da Giada Dei Giudici.

Fiamme in organza cangiante contraddistinguono il look ispirato alla forza e tenacia di Bloom, tra ricami e inserti di plissé capaci di donare all’insieme forme inaspettate. La sicurezza e solarità di Stella sono serviti, invece, da ispirazione per un outfit di colore giallo, reso brillante da un tulle glitterato, aperto in una gonna a balze in taffetà di seta di un rosa intenso. La timida Flora sembra totalmente immersa nella natura grazie al lungo abito verde a lei dedicato, di colore smeraldo, impreziosito da frange luccicanti e da un mantello in organza dalle forme fiabesche, ricamato con fiori dai colori tenui. Per Musa è stato realizzato un abito d’ispirazione giapponese, in rosso moiré, al di sotto di un coprispalla di organza nera con ricami di note musicali. Ad Aisha è stato dedicato un outfit che ricorda i colori del mare: in questo caso, paillettes in argento arricchiscono una gonna in pizzo, sormontata da un sopragonna in raso. Una tuta sui toni del viola, infine, riprende le caratteristiche di Tecna, caratterizzata da un corpetto nero glitterato con un doppio strato di tulle tempestato di paillettes.

Il progetto ha visto la speciale partecipazione del brand Feleppa, guidato dalle giovani sorelle gemelle stiliste Francesca e Veronica Feleppa. Le due stiliste hanno seguito in prima persona gli studenti in tutte le fasi di sviluppo creativo, supportando la creazione dei capi dal concept iniziale e fino alla messa a punto degli outfit.

L’iniziativa ha come partner tecnico la storica azienda piemontese Montorfano, produttrice di tessuti pregiati per l’haute couture dal 1986, che ha svolto il meticoloso lavoro di ricerca e creazione dei preziosi tessuti degli abiti.

A supporto della fase di ricerca dei tessuti, si ringraziano inoltre Tessitura Attilio Imperiali e Tessitura Serica A.M. Taborelli.

L’atmosfera dell’evento è stata ancora una volta resa magica dai favolosi allestimenti firmati Gemar, industria leader nella sostenibilità, membro di UN Global Compact. Le particolari installazioni a tema comprendono palloncini 100% bio-based e prodotti con caucciù, un materiale rinnovabile estratto dall’albero della gomma hevea brasiliensis. Per ogni tonnellata di palloncini prodotti si salvano 29 tonnellate di CO2.

In questi 18 anni, le fatine nate dal genio visionario di Iginio Straffi sono cresciute insieme ai loro fan, che continuano ancora oggi a seguire le eroine della loro infanzia anche sulle piattaforme social. Le Winx sono oggi un fenomeno globale evergreen, capace di affrontare temi sempre attuali e di interpretare i sogni e i bisogni del pubblico, abbracciando valori quali la diversità e l’inclusività e superando ogni confine culturale. Amicizia, coraggio, impegno, generosità e positività: questo è il mix esplosivo ed essenziale di cui le magiche eroine create da Rainbow sono ambasciatrici fin da quando Winx Club entrò nelle case italiane per la prima volta, il 28 gennaio 2004. Da allora le Winx hanno saputo reinventarsi e stare al passo con i tempi, se non perfino anticiparli: dai primi disegni a mano realizzati da Iginio Straffi fino all’animazione in 3D con effetti speciali di elevatissima qualità realizzati negli studi Rainbow CGI, Bloom, Stella, Flora, Aisha, Musa e Tecna sono oggi anche delle fate in carne e ossa grazie alla serie live action originale Netflix “Fate: The Winx Saga” prodotta in collaborazione con Rainbow. Una sfida ambiziosa e superata a pieni voti, che ha portato al lancio di una seconda stagione disponibile su Netflix dal 16 settembre, a riprova del potenziale del brand Winx,orgoglio italiano in tutto il mondo.

www.winxclub.com
www.instagram.com/winxclub
www.facebook.com/WinxClubItalia
www.youtube.com/user/WinxClubIT

 

Rispondi