Gruppo Cimbali: 60° anniversario dell’inaugurazione dello stabilimento di Binasco

Binasco 17 aprile 2023 – Dopo i grandi traguardi dell’anno scorso con i 110 anni dell’azienda e i 10 anni di MUMAC, anche il 2023 rappresenta un importante anniversario per Gruppo Cimbali.

Esattamente il 20 aprile di sessanta anni fa l’azienda inaugurava il suo attuale headquarter trasferitosi da Milano a Binasco: un momento e una decisione coraggiosa da parte della famiglia Cimbali che ha portato oggi a poter raccontare più di 110 anni di storia, persone e passione a tutto il mondo.

Dalle origini di via Caminadella ai successivi trasferimenti in Milano, era cambiata un’epoca: le esigenze di maggiori spazi per l’azienda nonché la crescente industrializzazione erano elementi di cui tener conto per una progressiva crescita. Inoltre, l’inaugurazione da poco avvenuta della nuova autostrada, la A7 Milano-Genova, poteva garantire su questo territorio alle porte di Milano un ottimo collegamento tra la “periferia” e la città, rappresentando una nuova sfida e una nuova opportunità da cogliere che solo un pioniere coraggioso come era stato Giuseppe Cimbali poteva trasmettere ai suoi figli.

L’azienda decide così di trasferirsi dalla città in periferia per ampliare la sua linea di produzione e la sede prescelta per il suo nuovo headquarter è la cittadina di Binasco. Con una popolazione di poco più di 3000 abitanti, in una posizione strategica alle porte di Milano come punto di passaggio della nuova autostrada, Binasco risulta la scelta migliore tra grandi spazi e manodopera necessari alla produzione della nuova macchina Pitagora, la prima concepita per la produzione industriale in serie, nata grazie alla collaborazione con i fratelli Achille e Pier Giacomo Castiglioni, architetti e designer milanesi.

I lavori della nuova sede, iniziati nel 1961, vedono il trasferimento definitivo di uffici e produzione a settembre 1962 e l’inaugurazione ufficiale il 20 aprile 1963, alla vigilia dell’apertura della grande Fiera Campionaria di aprile a Milano dove verrà presentata ufficialmente la macchina La Cimbali Pitagora, appena insignita del prestigioso premio Compasso d’oro.

L’inaugurazione fu un momento di unione collettiva e di festa che coinvolse tutti i collaboratori e il territorio a prendere parte a questo importante traguardo.

Per celebrare la ricorrenza, il 20 aprile 2023 dalle 18.30 alle 20.00 il MUMAC aprirà in via straordinaria le sue porte per visite libere alla scoperta di questo momento storico attraverso documenti e filmati inediti originali resi disponibili grazie all’archivio museale.

Inoltre, per l’occasione sarà possibile assaggiare in esclusiva il “Gelato alla Cimbali”, creato appositamente grazie alla collaborazione di MUMAC Academy con la gelateria Sweet Life di Binasco. La degustazione è proposta fino a esaurimento scorte in due versioni: uno a base di Cascara, un delizioso e delicato infuso ottenuto con le bucce e la polpa delle ciliegie di caffè essiccate, l’altro a base di caffè specialty “Aramosa”, un ibrido di due specie, la più conosciuta e commercializzata Arabica e la rarissima Racemosa, conosciuta e apprezzata per la bassa percentuale di caffeina (in calce maggiori informazioni). La limited edition si potrà gustare fino a domenica 23 aprile, per chiunque volesse acquistare un gelato diverso dal solito, presso la stessa gelateria posta nella via di ingresso a Gruppo Cimbali.

Un evento che conferma ancora una volta la grande e continuativa collaborazione col territorio che, a distanza di sessanta anni, ha portato Gruppo Cimbali a essere riconosciuto come eccellenza del Made in Italy nel mondo.

“Gelato alla Cimbali” a base di Aramosa e Cascara

Specialty Coffee – Aramosa
Lo Specialty Coffee “Aramosa” è un ibrido di due specie di caffè: la più conosciuta e commercializzata Arabica e la rarissima Racemosa. La sua particolarità infatti è che, essendo un ibrido, riproduce le caratteristiche aromatiche tipiche dell’Arabica con la particolarità di avere una bassissima percentuale di caffeina, tipica della Racemosa.

Questo caffè Specialty proveniente dal Brasile rappresenta un ottimo compromesso per chi non ama particolarmente l’amaro e la caffeina: all’assaggio si presenta con un sapore molto più dolce e dal corpo leggero, ed è possibile percepire sentori e note di prugna, uva bianca, cioccolato al latte e miele, con un piacevole retrogusto di marzapane.

Cascara
La cascara, dalla parola spagnola cáscara, che letteralmente significa “guscio”, è un delizioso infuso di caffè, ottenuto con le bucce e la polpa delle ciliegie di caffè (drupe) essiccate al sole. L’origine è Panama e la varietà botanica è la rinomata Geisha. Si preparano proprio come un tè, da gustare caldo oppure freddo, ed hanno un gusto piacevolmente dolce, con delicate note di lemon tea, tamarindo, amarena.

Solitamente le ciliegie del caffè sono considerate un sottoprodotto all’interno del lungo processo di preparazione del caffè e vengono scartate come rifiuti o utilizzate come compost. Per realizzare questo piacevole infuso invece, riutilizzare le bucce essiccate consente di ridurre gli sprechi: la sostenibilità e il rispetto verso l’ambiente sono infatti il focus principale di questo processo.