Domani 21 febbraio la seconda data della rassegna musicale Gecko23 Live

Dopo il latin jazz dalle contaminazioni pop e funk degli Iguazù, accompagnati dalla straordinaria voce della cantante e vocalist Paola Folli, che hanno ufficialmente aperto il cartellone di Gecko23Live, la rassegna prosegue domani giovedì 21 febbraio ore 21.30  con un appuntamento sempre in linea ad atmosfere e suggestioni sudamericane con Ney Portilho e il suo Brasil Fusion Quartetto

Nella serata di domani al Gecko23 i Ney Portilho Brazil Fusion Quartetto, oltre  ad allietare il pubblico  con la loro sonorità latin jazz, caratterizzata da una vasta gamma di contaminazioni musicali latine, presenterenno anche il disco Não precisa gritar (2018), realizzato con la partecipazione speciale di Raoul de Souza, musicista di caratura internazionale che ha collaborato con i più rinomati interpreti del jazz e del latin jazz come Sergio Mendes, Milton Nascimento e Sonny Rollins.

Il concerto prevede brani caratterizzati da un brio e un’allegria contagiosa, che comprendono una vasta gamma di ritmi tipicamente latini, dalla più nota samba a maracatù, afoxe, marcha e chorinho. «Il repertorio della serata in particolare sarà incentrato sul materiale tratto dal mio quinto album di studio prodotto in Italia, Não precisa gritar (2018), realizzato con la partecipazione speciale di Raoul de Souza al trombone, musicista di caratura internazionale che ha collaborato con i più rinomati interpreti del jazz e del latin jazz come Sergio Mendes, Milton Nascimento e Sonny Rollins». E in scaletta, oltre agli ultimi inediti, previsti anche «omaggi ai grandi compositori brasiliani consacrati come Antonio Carlos Jobim e Hermeto Pascoal».

 

Rispondi