Dove crescono le ortiche, dal 14 al 19 giugno in scena al Teatro Libero di Milano

Dal 14 al 19 giugno, sarà in scena al Teatro Libero di Milano lo spettacolo (ultimo appuntamento di stagione) DOVE CRESCONO LE ORTICHE di Tobia Rossi, ispirato al film documentario Grey Gardens (1975) di Albert e David Maysles, con Monica Faggiani, Paola Giacometti e la speciale partecipazione di Justine Mattera nel ruolo di Jacqueline Kennedy, regia Alessandro Castellucci, scenografie Andrea Colombo, costumi Arionne Monique Medici, aiuto regia Alessandro Milone.

Lo spettacolo racconta un pezzo di storia americana da un punto di vista inconsueto: quello di Big Edie e Little Edie Bouvier Beale, rispettivamente zia e cugina di Jacqueline Kennedy, indimenticata first lady e icona di stile.

Una pièce dolceamara e desolata che racconta di due anime (e due corpi) alla deriva, quelle delle due Bouvier Beale, passate alla storia come le parenti povere di Jacky, figure femminili border line perennemente sospese tra i ricordi di un passato di fasti e un futuro opaco e incerto.

Nella loro residenza di Grey Gardens tutto marcisce e le due consumano una logorante quotidiana lotta alla sopravvivenza. L’istituto di igiene stabilisce che le condizioni igienico sanitarie della mansione sono del tutto insufficienti e richiede uno sfratto coatto. Ecco quindi che Big Edie non ha altra possibilità che rivolgersi alla “Parente influente” (qui interpretata da un’inedita Justine Mattera) generando così l’emersione di conflitti sopiti, segreti non detti e ferite mai rimarginate…

Lo spettacolo mostra allo spettatore, privilegiato e occasionale voyeur, la vita di questi due personaggi reali – icone cult in America ma poco conosciuti in Italia – e lo conduce alla scoperta del mondo di “Mammina” e “Tesoro”, creature fragili e disperate che si mantengono vive tra offese reciproche, vivono di ricordi, perlustrano la loro tenuta, i loro corpi e i loro cuori alla ricerca disperata di brandelli di umanità.

Note di regia
Long Island, USA. A pochi chilometri dalla città che non dorme mai, dove brilla il mare chic dell’upper class newyorchese fin dai tempi del Grande Gatsby. Sono gli Hamptons. Ed eccola, affacciata sulle dune: Grey Gardens, la dimora della signora e della signorina Bouvier, le pecore nere della famiglia. Madre e figlia ora condividono la sfavillante Grey Gardens con pulci, gatti e procioni, soffocate da debiti e mucchi di immondizia. Ma non per questo smettono di sognare.

Monica Faggiani e Paola Giacometti agiscono con grazia in uno spazio ingoiato dalla decadenza, continuando a sorridere – e a farci sorridere – anche sull’orlo del baratro.

 

Rispondi