MITO: la programmazione per martedì 8 settembre al Teatro Dal Verme

Il pianoforte e il violoncello sono gli strumenti protagonisti dei due concerti del quarto giorno a Milano di MITO SettembreMusica martedì 8 settembre, entrambi al Teatro Dal Verme.

Alle ore 16.30 si siederà alla tastiera bianca e nera Filippo Gamba, pianista e didatta molto noto, docente a Basilea, definito “filosofo del pianoforte” per la capacità di approfondire la letteratura del suo strumento e lo stile, presenta le ultime tre Sonate di Beethoven (op. 109, 110 e 111) intercalate da due omaggi novecenteschi al “Maestro” Franz Joseph Haydn scritti da Maurice Ravel e da George Benjamin.

Alle ore 21, sempre al Teatro Dal Verme, è il momento invece del primo dei tre concerti dedicati al violoncello solo, con la presenza carismatica di Giovanni Sollima, strumentista e compositore palermitano che affianca al repertorio classico la sua personale indagine sul contemporaneo come interprete e autore: una consuetudine che si ripete anche per questo appuntamento milanese in cui accanto a pagine di Bach, Bloch e altri, ce ne sarà una sua in prima assoluta, un Song dal suo lavoro più recente ancora inedito, l’opera Acqua profonda. Intesa Sanpaolo è presenting partner del concerto serale che inoltre sarà trasmesso in diretta su RAI Radio3.

Com’è ormai tradizione dei concerti di MITO SettembreMusica, le esecuzioni sono precedute da brevi introduzioni che, martedì 7 settembre sono tenute da Enrico Correggia (per “Beethoven, l’inizio e la fine”) e da Gaia Varon (“Un violoncello – 1”).

Secondo le normative in vigore, non sono previsti intervalli e la durata complessiva di

ciascun concerto è di circa un’ora.

Biglietteria
online su www.ticketone.it

Teatro Dal Verme
via San Giovanni sul Muro 2 – 20121 Milano
tel. +39.02.87905201 biglietteriamito@ipomeriggi.it
Orari di apertura: martedì-sabato 11.00-19.00

Se ancora disponibili, i biglietti saranno messi in vendita anche il giorno del concerto, a partire da 60 minuti prima dell’inizio presso la biglietteria della relativa sede.

 

Rispondi