Pomeriggi Musicali: Concerto di Natale con i valzer di Strauss dal 15 dicembre

È intensissima la programmazione natalizia dei Pomeriggi Musicali con nuovi concerti in live streaming dal Teatro Dal Verme, un inedito “decentramento virtuale” e una calendario di repliche degli appuntamenti già trasmessi nelle ultime settimane.

«In questi mesi di nuovo lockdown – sottolinea il direttore generale e artistico Maurizio Salerno – I Pomeriggi Musicali hanno ribadito la volontà di stare vicini al pubblico con la musica attraverso lo streaming. Un percorso impegnativo che prosegue durante le festività con un concerto che potrà essere seguito in più date e su varie piattaforme, compresa quella dell’agenzia ANSA nell’ambito di un progetto che riunisce le più prestigiose istituzioni musicali italiane, e con un nuovo esperimento, cioè la trasmissione live dalla nostra sede milanese sulle pagine web delle località che avremmo visitato di persona (come accade annualmente in questo periodo) con il Concerto di Natale. Un decentramento virtuale che possa essere anche quest’anno un’occasione di incontro alla quale non rinunciamo per ribadire oggi più che mai il senso di comunità e condivisione nella musica e che rimandiamo solo fisicamente ai prossimi mesi. È con particolare affetto che inoltre abbiamo proposto la trasmissione del concerto in alcuni ospedali, per regalare un po’ di spensieratezza ai degenti».

Si comincia martedì 15 dicembre (ore 18), sul sito ormai abituale http://dalverme.org/streaming.php con il primo di sei concerti live diretti da Alessandro Bonato dedicato a famosi valzer e polke di Johann Strauss jr., da Wiener Blut (“Sangue viennese”) al celeberrimo An der schönen blauen Donau (“Sul bel Danubio blu”). Questo primo appuntamento sarà inoltre diffuso in alcune strutture sanitarie del territorio e dedicato agli ammalati, donare loro un momento di sollievo nel percorso di ospedalizzazione, il concerto sarà aperto da un saluto di Alessandro Visconti, direttore generale dell’ASST Fatebenefratelli Sacco.

Mercoledì 16 dicembre (ore 20) la replica live sarà visibile invece in esclusiva sul portale di informazione ansa.it e sui social ad esso collegati nell’ambito del progetto “ANSA per la cultura”.

Domenica 20 dicembre (ore 16.30) nuova replica sul sito del Dal Verme, quindi nei giorni successivi (sempre alle ore 21) il Concerto diretto da Bonato – sempre live dal Teatro Dal Verme – andrà in “decentramento virtuale” nei siti dei comuni di Marcallo con Casone (21 dicembre), Brugherio – Cesano Boscone – Cesano Maderno – Gorgonzola – Magenta (22 dicembre), Sesto San Giovanni (23 dicembre) località nelle quali l’Orchestra si sarebbe dovuta recare per questi concerti natalizi.

Il valzer è stato la colonna sonora della Vienna della seconda metà dell’Ottocento, animata dalle pagine di Johann Strauss padre e poi da quelle del figlio omonimo, impregnate di quel desiderio di leggerezza e spensieratezza dell’epoca che poi sarà spazzato via dal “Secolo breve”. Lo “zar di tutte le gambe”, come fu definito Johann Strauss jr su un articolo commemorativo del 1899, scrisse centinaia di pagine conferendo a questo «repertorio la dignità artistica di composizioni sinfoniche degne d’una sala concerto, con ambizioni da musica d’arte. Onnipresente nel celebrare qualsiasi evento pubblico in mezzo secolo di vita viennese, il compositore godette già in vita d’un successo consolidato da tournée internazionali dalla Russia agli Stati Uniti (il 7 maggio 1874 diresse anche qui, al Teatro Dal Verme) che gli valsero il nomignolo di “re del valzer”» (Raffaele Mellace nel programma di sala del concerto).

Dal 24 dicembre, nelle consuete giornate di concerto il giovedì alle ore 20 e il sabato alle ore 17, saranno riproposti online alcuni dei concerti trasmessi nelle scorse settimane. Questo il calendario in dettaglio: per la vigilia di Natale (ore 20) si potrà rivedere il concerto con il sassofonista Federico Mondelci e un programma di colonne sonore scritte da Nino Rota, accanto alle pagine di celebri compositori francesi; quindi sabato 26 dicembre (ore 17) il Concerto natalizio dei Piccoli Pomeriggi Musicali; giovedì 31 dicembre (ore 20) ancora Alessandro Bonato con i valzer di Strauss; sabato 2 gennaio (ore 17) il direttore principale James Feddeck presenta pagine di Mendelssohn e il concerto per violoncello di Saint-Saëns con il Daniel Muller Schott; giovedì 7 gennaio (ore 20) il direttore e violinista Fabio Biondi impegnato musiche di Mozart e Beethoven; infine sabato 9 gennaio (ore 17) il direttore ospite principale Alessandro Cadario ritorna sul podio per Wagner e Beethoven.

Anche durante le festività natalizie, con l’attività in live streaming, I Pomeriggi Musicali desiderano proporre agli appassionati nuove occasioni di ascolto nella convinzione che la musica possa essere veicolo di speranza e fonte di benessere, e con la speranza di poter presto tornare insieme a teatro.

A breve saranno date informazioni dettagliate sul recupero dei concerti per i titolari di biglietti o abbonamento.

 

Rispondi