A Oria – Salento – il romantico matrimonio tra una senatrice olandese e un giovane imprenditore pugliese

Articolo di Carmen Mancarella

Oria sempre più romantica. Dopo il matrimonio dei parenti del ricchissimo Bernard Arnault, l’uomo più ricco d’Europa, domenica 29 agosto, si è celebrato a Oria, nel Salento, ancora un altro matrimonio vip: quello tra la senatrice olandese, esponente del Partito animalista e docente di Economia all’Universita di Amsterdam, Henriette Prast e l’imprenditore pugliese, Francesco Distante impegnato nel mercato immobiliare.

Le nozze si sono svolte blidantissime nel Parco Montalbano a Oria e sono state celebrate dalla prima cittadina, Maria Carone.

Emozionatissimi gli sposi. Lei era elegantissima nel suo abito bianco dal taglio lineare, firmato Vivienne Westwood e il velo corto vintage che avvolgeva il suo bel viso come una nuvola leggera, esaltando gli occhi azzurri luminosi. E’ arrivata accompagnata dalle sue damigelle, le figlie avute dal primo matrimonio. Lui in doppio petto bianco la attendeva trepidante. Non è mancata la pioggia portafortuna. Infatti la sposa è arrivata con un ombrellino bianco. “Temevo che scoppiasse un temporale e di dover spostare la cerimonia al chiuso”, ha detto.

“Ha piovuto poco…”, è il commento dello sposo. “Quasi, quasi, avremmo voluto una bella pioggia scrosciante perché nascondesse le nostre lacrime”.

A far sbocciare questo amore, nella città più romantica dell’estate famosa nella storia per le nozze dell’imperatore Federico II con Jolanda di Brienne, è stata la ricerca di una casa.  La senatrice accarezzava da tempo il sogno di possedere una casa in Italia e in special mondo in Puglia. Poiché Francesco è titolare dell’agenzia immobiliare, Puglia Dream, lo ha contattato per essere guidata nella scelta di un trullo. “Nel maggio 2016 visitai con lui un trullo a Cisternino”, ricorda la senatrice, “ma non lo scelsi. Francesco mi ha subito fatto impressione, non nel senso romantico, ma come mediatore: era onesto e molto informato. Abbiamo scoperto che avevamo studiato entrambi economia, io ad Amsterdam e lui a Parma. E’ stato lui ad introdurmi ad Oria per valutare una casa in vendita. E mi sono subito innamorata di quel paese. Alla fine, quella casa non si vendette più.

“Ci siamo persi di vista per più di due anni”, racconta la senatrice. “Poi ho trovato una casa a Oria, non tramite lui. Una volta finito il restauro gli telefonai per fargli sapere che avevo realizzato il mio sogno, grazie anche a lui, che mi aveva fatto conoscere Oria. Gli chiesi se si ricordava di me, visto che erano già passati già due anni e mezzo! L’ho invitato a passare, se si fosse trovato a Oria. Scoprimmo che sia io che lui eravamo di nuovo single. All’inizio non avevo nessun interesse romantico, vista la differenza di età. Ma dopo qualche mese, durante una cena nel centro storico di Oria, mi innamorai”.

Questa è la versione di lui: “Nella primavera del 2016 mi contatta una “certa”  Prast Henriette per un trullo che stavo vendendo! La prima volta  che parlammo al telefono rimasi piacevolmente impressionato dalla sua voce, molto entusiasmante, forse perché era già innamorata dell’Italia e quando scoprì che era anche un’economista (mi ricordava i miei studi) mi piaceva ancora di più ascoltarla!!! Quando venne in Puglia le mostrai Oria e si innamorò di quel paesino medioevale dove ha acquistato e restaurato una vecchia lamia”.

Testimone dello sposo, Adelchi Di Ruggiero, amico d’infanzia, madrina della sposa, Azarakhsh Akbari, di origini iraniane, la prima amica alla quale Henriette ha presentato Francesco, quando erano ad Amsterdam.

Il ricevimento si è svolto nella villa dei due sposi, nelle campagne di Oria, tra maestosi ulivi secolari. Musica e tanta spensieratezza, hanno caratterizzato la festa, un vero e proprio inno alle prelibatezze pugliesi: le mozzarelle preparate all’istante da un casaro, le focacce di verdure, panzerotti, parmiggiana e focacce.

“Henriette ha trovato in Italia una casa e anche la cosa più bella, l’amore”, commentavano i suoi amici olandesi. E le figlie: “Siamo felici per questo nuovo capitolo della vita di mamma”.

Vi erano sia invitati pugliesi che olandesi: colleghi e amici della senatrice, colleghi e amici dello sposo.

Invitati ammessi solo con green pass. E gli sposi hanno aperto le danze, ballando, divertiti, La Vacinada di Checco Zalone con Helen Mirren!

Foto dello studio fotografico di Oria: Ritratti Zingarofalo

 

Rispondi