Il 56º Festival di Borgio Verezzi sempre più vicino: si aggiungono due protagonisti

Il programma del 56º Festival di Borgio Verezzi, già da noi presentato in un articolo precedente si arricchisce di altri due protagonisti e sono Miriam Galanti e Maximilian Nisi: la prima sarà la guest star di “No wags: il calcio (non) è uno sport per signorine”, mentre il secondo riceverà il premio destinato all’attore con maggior numero di partecipazioni al Festival. Una settimana prima dell’inizio della manifestazione, che dall’8 luglio al 16 agosto proporrà 14 spettacoli, 12 dei quali in prima nazionale, sono queste le principali novità di un cartellone vario e che, a giudicare dai primi giorni di intensa attività della biglietteria, interessa vasti settori del pubblico.

Miriam Galanti, nota per le sue partecipazioni a fiction popolari come “Don Matteo” e “Che Dio ci aiuti” e protagonista del film “Scarlett”, sarà l’ospite d’onore di “No Wags”, che affronta il tema del sessismo nello sport e in particolare nel mondo del calcio. Ideato e diretto dal musicista Piji Siciliani e interpretato da Giada Lorusso, Cristina Chinaglia, Roberta Pompili insieme a Galanti, “No Wags” – che ha ottenuto il patrocinio del CONI – verrà presentato in piazza Sant’Agostino la sera del 16 luglio, durante la fase eliminatoria dei campionati europei di calcio femminile, ai quali l’Italia dovrebbe recitare un ruolo di spicco.

Maximilian Nisi riceverà il premio che la Confcommercio provinciale ha istituito lo scorso anno per dare alternativamente un riconoscimento alla spettatrice o spettatore e all’attrice o attore con più partecipazioni al Festival. Dopo Giuseppe Pambieri con 17 presenze e Paola Quattrini con 13, è ora la volta di Maximilian Nisi, con 11 presenze, dal “Billy Budd” del 1997 allo splendido “Giuda” del 2020.

Il direttore artistico Stefano Delfino esprime soddisfazione per l’andamento della prevendita («Ci sono già un paio di spettacoli praticamente sold out») e guarda con ottimismo al futuro: «Ancora non è iniziato il 56° Festival e già mi sono giunte una dozzina di proposte per il 2023, quattro delle quali molto interessanti: è la conferma inequivocabiledell’importanza che riveste la nostra manifestazione in campo nazionale».

In attesa del via, un appuntamento: il 5 luglio alle 19.00 nel giardino di Casa Citriniti, sotto piazza Sant’Agostino a Verezzi, Roberto Ciufoli leggerá alcune pagine del libro “La Liguria del Ponente. Itinerari tra terra e mare” di Enzo Ferrari, una guida turistica dedicata al Ponente Ligure e che naturalmente parla anche del teatro di Verezzi. Ciufoli sarà poi tra i protagonisti de “Il sequestro”, la commedia che dall’8 al 10 luglio aprirà la 56ª edizione del Festival.

 

Rispondi