Grande successo per Freebility: l’evento di moda e inclusione oltre gli stereoptipi, ai Chiostri di San Barnaba il 7 ottobre

Sabato 7 Ottobre 2023 in una location ricca di fascino e mistero nel cuore di Milano ha debuttato la  prima edizione di un evento di inclusione a scopo benefico oltre gli stereotipi: FREEBILITY by UNTAGGED il cui ricavato è devoluto a favore di tre Associazioni benefiche nazionali: “Dona un colore a un bambino”, “Le Farfalle Lilla” e “Amici Miei Singing Group APS”.

I Chiostri di San Barnaba, Sede della Società Umanitaria, hanno fatto da scenario a un format ideato e diretto da Elena Travaini, Presidente dell’Associazione Blindly Dancing e Silvia Gozzi, Founders del Team Untagged, in collaborazione con Beatrice Rossi e Gioele Ravizza riportando un successo oltre ogni aspettativa.

Cuore ed emozioni sono stati i protagonisti di una giornata dedicata all’inclusione e ricca di contenuti nella quale la “diversità è unicità”:  nove talk, quattro workshop pratici e mostre fotografiche ai quali hanno partecipato diversi professionisti: la scrittrice Elena Salem, le designer Giorgia Cicatello e Luana Cotena, la drag queen Farida Kant, i fotografi Cristian Palmieri, Davide Mellone e Alessio Mingiardi, lo psichiatra Marco Zambotti, l’imprenditrice Caterina Tornani, l’ideatore di Fabula Deck: Andrea Binasco.

La Manifestazione è stata condotta da Elena Travaini affiancata dalla drag queen Farida Kant.

Una giornata nella quale si è respirato unione, solidarietà, collaborazione, coinvolgimento, gioia e magia, dove gli attori coinvolti sono intessuti da una mission comune: l’inclusione a 360 gradi dove  la disabilità non rappresenta un limite ma un’opportunità per affrontare nuove sfide nelle quali l’”impossibile diventa possibile”.

Per suggellare l’eterna lotta del bene sul male, nel Salone degli Affreschi si è svolto lo show-dance: “il Lago dei Cigni” di Cajkovskij, egregiamente interpretato da Carol Alberio e Luigi Ferrari, Finalisti al Campionato del Mondo Pro-Am di Classic Show-Dance: una storia d’amore sospesa tra sogno e realtà.

A prologo della serata un’emozionante sfilata ad opera di Fashion Designer che condividono idee e progetti umanitari: Alare di Luana Cotena, Giorgia Cicatello, SK&MS Design di Soulemane Keita e Maria Santovito in collaborazione con Massimo Cairati, Coco Calderoni, Stylerose Creations di Rosanna Stega, Omamma-Organic Wear di Stefano Panella, L’ora del Tè Gioielli di Monica Galasso. Ad intervallare la sfilata diversi interventi tra cui il toccante monologo di Alessandra Balocchi contro la violenza sulle donne.

Protagonisti della passerella ragazze e ragazzi segnati da storie toccanti, modelli per un  giorno il cui sogno diventa realtà e i preconcetti sulla diversità decadono: l’emozione della sfilata, la sfida di sé stessi sotto i riflettori: un’opportunità per vincere la paura e rafforzare l’autostima. Tra le modelle citiamo Giorgia Greco, giovane atleta che all’età di 7 anni è stata colpita da un osteosarcoma provocandole la disarticolazione dell’arto inferiore destro ma la sua grinta non le ha impedito di perseguire il suo sogno di ginnasta e partecipare alla finale di Italia’s Got Talent 2021.

Make up e Hair Style ad opera degli acconciatori dell’Accademia di Gallarate

Special Guest dell’evento: Thomas Luigi Mastroianni, Esperto di Etichetta e Buone Maniere e Diana De Marchi, Presidente Commissione Pari Opportunità e Diritti Civili.


Un ringraziamento particolare agli Sponsor che hanno aderito all’iniziativa:
Motto Podcast, Facility Gest, IMMAGINE, Il Seme di Marco Zambotti, Agriturismo la Betulla di Roberto Zigliani, Floricoltura Andreoni di L. Leone & C., Autosalone Cipriano, Panificio Carollo, Pelusciamo, Cantina di Cona, D’Errico Gioielli, Cinzia Curvy Couture, Seconda Strada, Costa Sorriso Onlus.

Servizi fotografici a cura di Cristian Palmieri; video sfilata per la regia di Ivan Turra omaggiato alla Produzione dell’evento in collaborazione con SK&MS Design.

Al fine di proseguire il tema legato all’inclusività oltre i confini della Manifestazione, Roberto Lachin Media Partner Motto Podcast, atleta non vedente, realizzarà un episodio che racconterà le cronache e le voci dell’evento.

Clip dell’evento:

In chiusura, l’Associazione Costa Sorriso, realtà equosolidale che si occupa dell’inserimento lavorativo di persone disabili, ha organizzato un gradito rinfresco per gli ospiti.

Un grande lavoro di squadra ad opera di un team unito da nobili ideali.

Alla prossima edizione!

Articolo redatto da Maria Santovito

 

Rispondi