Tommasi Family Estates celebra un anno di successi e riconoscimenti nel mondo del vino

Famiglia Tommasi

Tommasi Family Estates, celebre produttore vinicolo con otto Tenute distribuite in sette regioni italiane, chiude il 2023 con orgoglio, festeggiando un anno ricco di successi e prestigiosi riconoscimenti nel mondo del vino. L’impegno costante alla qualità, all’innovazione e al rispetto del territorio si è tradotto in un notevole numero di premi e onorificenze.

Durante il 2023, Tommasi Family Estates ha ricevuto numerosi premi per i suoi vini, confermando la sua posizione di rilievo nel settore vinicolo italiano. Nonostante le sfide legate alla situazione economica internazionale, l’azienda ha dimostrato una resilienza straordinaria e una dedizione continua all’eccellenza.

Il fondatore Pierangelo Tommasi dichiara: “Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti durante quest’anno, nonostante le sfide economiche globali. La forza del nostro marchio risiede nei valori di ciascun territorio, impegnandoci in standard qualitativi sempre più elevati.”

I risultati positivi non riguardano solo la produzione di vini di alta qualità ma si estendono anche all’ospitalità offerta presso le strutture aziendali. Le cantine attive a Pedemonte di Valpolicella, a Montalcino in Toscana e in Basilicata hanno registrato un aumento significativo delle presenze. Il resort di proprietà, la storica Villa Quaranta a Ospedaletto di Pescantina, ha visto una crescita del 25% rispetto all’anno precedente, nonostante i lavori di ristrutturazione in corso.

Il 2023 è stato un anno di trionfi enologici per Tommasi Family Estates, con i loro vini che hanno conquistato numerosi premi. L’Amarone della Valpolicella Classico Riserva DOCG 2015 è stato particolarmente acclamato, ottenendo un punteggio impressionante di 95/100 da diverse fonti autorevoli, tra cui Wine Journal, Eros Teboni, Doctor Wine, Le Guide dell’Espresso e Falstaff.

Le altre Tenute del gruppo hanno contribuito al successo complessivo, con vini premiati come il Brunello di Montalcino Riserva DOCG 2017 di Casisano, il Don Anselmo Aglianico del Vulture Superiore DOCG 2017 di Paternoster e il Pinot Nero Metodo Classico brut 2017 di Caseo.

La rivista americana Wine Spectator ha ulteriormente riconosciuto l’eccellenza del Ristorante Borgo Antico di Villa Quaranta, conferendo il prestigioso Best of Award of Excellence per il decimo anno consecutivo.

Pierangelo Tommasi conclude con entusiasmo: “La nostra famiglia è molto orgogliosa di questi riconoscimenti. Il merito va a tutto il nostro team, un gruppo coeso che ha saputo incarnare i valori di condivisione, fiducia e qualità del marchio Tommasi Family Estates. Guardiamo al futuro con progetti ambiziosi, inclusi piani di sostenibilità, certificazioni e miglioramenti strutturali, confermando il nostro impegno per l’eccellenza nel mondo del vino.”

Il 2023 è stato un anno memorabile per Tommasi Family Estates, e il 2024 si preannuncia altrettanto promettente con nuovi progetti e sfide entusiasmanti.

 

Rispondi