‘VISIONI’ di e con Sergio Sgrilli, il 23 novembre all’EcoTeatro di Milano

Venerdì 23 novembre, alle 20.45 andrà in scena all’EcoTeatro di Milano,  il cabarettista, attore e musicista  Sergio Sgrilli, con lo spettacolo “Visioni”… storie di un insonne malato d’amore, scritto dallo stesso artista.

Un microfono e una chitarra danno voce a pensieri, paure, dubbi e riflessioni di un uomo che viaggia nel complesso universo dell’amore.

Tante situazioni, storie diverse s’intersecano nella sua mente che rilegge le varie figure femminili incontrate, sognate, vissute.

Quadri, immagini, “VISIONI” in cui oltre a consolidare la verve comica di Sgrilli,  il suo brillante senso dell’umorismo, vengono mostrati al pubblico il suo lato introspettivo e le sue doti attoriali.

Lo spettatore ha la possibilità di pensare, commuoversi e ridere allo stesso tempo, di viaggiare restando nello stesso luogo.

EcoTeatro
Via Fezzan 11 – 20146 Milano
Info: direzione@ecoteatro.it
Direzione Marco Daverio
http://www.ecoteatro.it   Tel: 02 82773651
Costo bigliettii: € 15.00/30.00
La biglietteria è aperta da giovedì a sabato dalle ore 15:00 alle ore 19:00
Tel: 02 82773651

BIO SERGIO SGRILLI
Classe ’68, nasce e cresce in riva al mare della Maremma Toscana. Poca voglia di studiare sui libri e troppa di imparare dalla Vita, si consacra autodidatta per necessità e, giovanissimo, sale sul palco con un sogno: la musica. Vive appieno il movimento del ’68… ma in realtà è l’82 ed è proprio questo anacronismo che lo segnerà per sempre. Suona e fa di tutto, suona di sera perchè di giorno lavora. Lavora e fa di tutto, per mangiare e suonare la sera. Nel ’90 sposa a tempo pieno la sfera artistica creativa e, “chitarra e sacco a pelo”, gira per anni tra località turistiche italiane e un po’ di mondo. Musica, sub, moto, mare, cibo, neve, fango, sesso, birra e cose inenarrabili, sono le passioni che creano incontri e interazioni con gli altri, che ne modificano l’animo. I viaggi, i traslochi, il vivere e lavorare in giro fanno il resto.

Nel ’96 si ferma a Milano dove inizia a colmare le varie lacune tecniche con stage e corsi mirati. Da lì a poco l’incontro e l’integrazione nella realtà cabaret del locale Zelig.

Schivo e distante dallo showbiz, si vanta di essere l’unico comico della sua generazione a non aver scritto un libro. Resisterà? Difficile rinchiuderlo in una definizione e se, inevitabilmente, il lato comico troneggia per popolarità sugli altri, è impossibile capire Sergio senza tener conto dello Sgrilli musicista, cantante, attore, regista, interprete, autore, improvvisatore, essere pensante. Polemico e anarchico, ama la semplicità in tutti i diversi piani di lettura che la possono comporre.

Da sempre punta tutto sul rapporto con il pubblico, sull’approccio live. In una parola: VITA!

Alla domanda “Chi è Sergio Sgrilli?” lui risponde: “Una mente pensante“.

ECOTEATRO – CHI SIAMO 

L’ex Teatro di Milano – Cinema Orione cambia gestione e diventa “EcoTeatro” la prima sala milanese che offre servizi culturali nel rispetto dell’ambiente e della qualità della vita: elettricità da fonti rinnovabili, risparmio energetico, materiali riciclati, raccolta differenziata e parte dell’incasso destinata alla piantumazione di nuovi alberi per compensare l’anidride carbonica prodotta dall’attività.

Una scelta innovativa e responsabile quella del nuovo gestore, l’ente non profit “Muse Solidali Cooperativa Impresa Sociale”, che rende la città di Milano ancora più smart e internazionale.

Grazie alla cooperativa viene garantita la continuità di un importante presidio culturale della periferia milanese con stagioni teatrali diversificate, dalla lirica alla prosa, dal musical alla danza, dal cabaret ai concerti live… e una serie di spettacoli diurni per le suole e pomeridiani per gli anziani.

La scelta di gestire l’attività rispettando l’ambiente rende l’EcoTeatro una start up innovativa che guarda al futuro e vuole essere un primo esperimento per applicare il modello di sviluppo sostenibile al settore dell’arte e della cultura.

EcoTeatro oltre ad essere responsabile è anche solidale: contribuisce alle attività dell’Istituto Piccolo Cottolengo Don Orione di Milano e utilizza per i servizi di supporto persone svantaggiate attraverso una collaborazione con il sociale.

La sala ha ottenuto il patrocinio del Municipio 6 e il contributo della Fondazione Cariplo.

La direzione teatrale è affidata a Marco Daverio, già direttore del Teatro di Milano, autore e regista con esperienza in Italia e all’estero. Lo affiancano Vito Verdino, responsabile culturale e Jenny Rizzo, esperta di ambiente e società. Insieme a loro un gruppo di studenti della facoltà di Scienze dello Spettacolo dell’Università Statale rendono l’EcoTeatro di Milano uno dei laboratori culturali più innovativi e originali della città. La parte tecnica è affidata a Maurilio Boni e il service audio/luci/video si avvale della partnership esclusiva con Zeta Service di Giorgio Vignola.

 

Rispondi