Ieri sera l’inaugurazione di AH-UM Jazz Festival col Trio Bobo ha riempito la sala del Teatro Fontana di Milano

Ieri sera il Trio Bobo ha inaugurato l’AH-UM Jazz Festival 2019 presso il Teatro Fontana di via Gian Antonio Boltraffio n. 21 nel quartiere isola a Milano. Per chi volesse approfondire è a disposizione il nostro precedente articolo.

L’evento prevede un appuntamento con cadenza pressocché mensile presso le varie strutture site in quella zona. Per l’evento d’apertura, ha spiegato inoltre uno dei responsabili, è stata scelta quella location poiché considerata il “salotto buono” in cui accogliere i loro ospiti.

Il Teatro Fontana, non molto ampio ma ben strutturato, era gremito di spettatori anche giovanissimi. Un pubblico attento e competente che si è riversato nella saletta calda e accogliente in cerca di un qualcosa di ben definito che non è poi tardato ad arrivare. La qualità musicale del trio non ha disatteso le spettative e i membri della band, con la loro distintiva ilarità e naturalezza, hanno saputo intrattenere oltre che ammaliare e stupire. Battute, scherzi e giochi musicali hanno quasi creato una sorta di cabaret di contorno a una performance che, in realtà, non aveva bisogno di aggiunte poiché di per sé già perfetta. La natura, però, non si può combattere e il trio Meyer-Faso-Menconi, con spigliatezza ma senza forzature, ha saputo creare un feeling col pubblico che ha trasformato il “salotto buono” in un salotto di casa in cui tutti hanno potuto sentirsi coinvolti e partecipi.

Della perfornace c’è poco da aggiungere se non il fatto che durante la stessa sono stati presentati i brani del nuovo album “Pepper Games” di cui sono state successivamente messe in vendita alcune copie dai musicisti a fine spettacolo.

Non sono ancora in previsione altre date per il trio ma per chi volesse tenersi aggiornato può tenere sott’occhio il sito di Elio e le Storie Tese.

 

 

Rispondi